DOMENICA 17 OTTOBRE 2021




Il fatto

Fiume Sarno, la senatrice La Mura contro De Luca: 'Opera da 400 milioni, Regione assente'

La parlamentare dei Cinquestelle attacca il governatore sul disinquinamento

di Redazione
Fiume Sarno, la senatrice La Mura contro De Luca: 'Opera da 400 milioni, Regione assente'

Sul disinquinamento del Sarno la senatrice dei Cinquestelle va all'attacco di De Luca A poco più di due mesi dal ritorno alle urne per scegliere governatore e consiglio regionale Virginia La Mura va in pressing: “400milioni per le opere del master plan. La Regione Campania finora è stata assente e, quando si è interessata al Sarno, l’ha fatto solo con progetti assurdi e controproducenti”. La parlamentare di Pompei entra nel merito: "La bonifica dell’intero bacino idrografico del Fiume Sarno passa per l’attuazione del Master plan. Ci vorranno circa 400milioni di euro per realizzare tutte quelle operazioni, infrastrutturali e non, che permetteranno di dare nuova luce al fiume e ai 42 Comuni coinvolti – a dirlo è Virginia La Mura, senatrice del Movimento 5 Stelle e Capogruppo in Commissione Ambiente - Le acque trasparenti del Fiume Sarno sono impresse nei nostri occhi e nel nostro cuore di gente sarrastra. Ed è da quelle acque trasparenti, che scorrono lambendo il sito archeologico di Longola che scoprii ben 8 anni fa, che feci la mia promessa al Sarno. Io e i miei compagni di viaggio del M5S, allora solo semplici cittadini e oggi nelle istituzioni come consiglieri comunali e regionali, Parlamentari e Europarlamentari, promettemmo di riportare la Vita nel Fiume. Si tratta di un lavoro complesso dovuto anche alla molteplicità di attori coinvolti ma siamo a buon punto grazie anche al Ministro dell’Ambiente Sergio Costa ci sta supportando e con il segretario generale del distretto idrografico dell’Appennino meridionale, Vera Corbelli, ha stimato un fabbisogno complessivo per l’attuazione del Master plan di 400 milioni di euro. Una cifra – prosegue l’esponente pentastellata - importantissima che servirà a realizzare tutte quelle operazioni, infrastrutturali e non, che permetteranno di dare nuova luce al fiume e ai 42 Comuni coinvolti. La preparazione del Master plan richiede molto lavoro, e quindi anche tempo, perché il piano strategico include tantissimi interventi che dovranno essere eseguiti. La Regione Campania finora è stata assente e, quando si è interessata al Sarno, l’ha fatto solo con progetti assurdi e controproducenti. Eppure è la Regione a essere responsabile della bonifica del fiume e dei suoi affluenti, è bene che la prossima amministrazione lo tenga bene a mente”.

08-08-2020 14:06:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA