DOMENICA 27 NOVEMBRE 2022




La storia

Francesco morto e Pietro in fin di vita, indagato imprenditore

Inchiesta sul funzionamento della caldaia

di Redazione
Francesco morto e Pietro in fin di vita, indagato imprenditore

Francesco morto e Pietro in fin di vita. Una coppia partita per lavorare e distrutta dal monossido di carbonio partito da una caldaia in un residence a Milano. Grave e stazionarie le condizioni del ventunenne di Torre Annunziata. 

Indagato dalla Procura l'imprenditore titolare della struttura in cui risiedevano. La manutenzione alla caldaia effettuata pochi giorni prima della tragedia. E una serie di malori avvertiti dai due ragazzi nei giorni precedenti e dei quali avevano parlato con i genitori. Francesco Mazzacane, di Torre del Greco, si era sentito male due volte.

Era stato anche in pronto soccorso, Pietro una. i medici avevano diagnosticato una intossicazione alimentare. Sono questi gli elementi su cui si stanno concentrando le indagini che puntano a stabilire quali siano le responsabilità dietro all'intossicazione da monossido di carbonio diffusosi in una stanza del Linate Residence di Novegro.

Inchiesta che vede ora indagato il titolare della struttura. Gli investigatori, coordinati dal pm Luigi Luzi, puntano a capire quale sia stata la causa del malfunzionamento della caldaia acquistata due anni fa e, parrebbe, regolarmente manutenuta.


Per ricevere le notizie direttamente su WhatsApp, memorizza il numero 327 982 50 60 e invia il messaggio "START" per procedere

13-11-2022 09:26:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA