GIOVEDÌ 23 SETTEMBRE 2021




Il fatto

Funerali dei quattro ragazzi a Torre del Greco, il papà di Giovanni Battiloro: "Vogliamo stringerci con chi ci vuole bene, a casa nostra"

Il giornalista spiega il "no alle esequie di Stato" e aggiunge: "Ci sarà il tempo di individuare le responsabilità"

di Redazione
Funerali dei quattro ragazzi a Torre del Greco, il papà di Giovanni Battiloro:

"Ora è il momento del dolore e il dolore deve essere condiviso con chi, per ragioni anagrafiche o di salute, non poteva raggiungere Genova".
Spiega così Roberto Battiloro, padre di Giovanni, la decisione delle quattro famiglie delle giovani vittime di Torre del Greco di chiedere di svolgere nella città natale dei loro figli il funerale, che si terrà domani alle 17.30 nella basilica di Santa Croce. Giornalista come il figlio è lui che accetta di spiegare ai colleghi le decisioni delle famiglie delle vittime e i sentimenti di queste giornate di dolore. 
"Il nostro non è un no ai funerali di Stato - aggiunge Battiloro, raggiunto telefonicamente - durante i quali ci saranno le foto dei nostri figli, ma solo la volontà di stringerci con il nostro territorio che in queste ore ha fatto sentire forte la propria vicinanza".
Roberto Battiloro ha parole d'elogio "per il sindaco di Genova e le autorità locali, come per l'umanità mostrata dal personale tutto dell'ospedale. E molto attivo è stato il sindaco di Torre del Greco, Giovanni Palomba". Per individuare le responsabilità di quanto accaduto "ci sarà tempo - conclude il padre di Giovanni Battiloro, morto a 29 anni - e per questo abbiamo già dato mandato a un avvocato".

16-08-2018 18:15:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA