LUNEDÌ 30 MARZO 2020
Il fatto

Funivia ancora stop, forti ritardi nei lavori: slitta la riapertura. Pannullo convoca l'Eav

Domani incontro al comune tra l'amministrazione e i tecnici della società

di Christian Apadula
Funivia ancora stop, forti ritardi nei lavori: slitta la riapertura. Pannullo convoca l'Eav

Niente funivia per il Faito, almeno fino a giugno. Ancora in corso i lavori di manutenzione agli impianti che hanno imposto lo stop a settembre. Senza una data per la riapertura, non si capisce quando potranno riprendere le corse che l’anno scorso sono state motivo di vanto per il governatore De Luca. Senza funivia e con la strada da Castellammare chiusa da anni, l’unico modo per salire sulla montagna è partire da Vico Equense. Una situazione che penalizza fortemente gli stabiesi e i turisti che vogliono andare a godersi una giornata in alta quota. La situazione di incertezza sulla riapertura dell’impianto ha fatto scattare, in questi giorni, l’allarme a Palazzo Farnese. Per capire quali sia il calendario dei lavori e quando si vedrà ripartire la funivia dalla stazione della Circum di Castellammare, il sindaco Pannullo ha convocato domani mattina un incontro con i dirigenti dell’Eav. Erano stati proprio i vertici della società di gestione del trasporto pubblico a garantire che entro questa primavera le corse sarebbero riprese. Ma dalla primavera si sta passando all’estate e non c’è una data per l’accensione dei motori, che hanno portato sulla montagna migliaia di passeggeri l’anno scorso. E’ certo, invece, che per il ponte del primo maggio non c’è nulla da fare. Una data informale che circola è quella del due giugno. Ma visto lo stato dell'opera c'è chi pensa ad uno slittamento addiruttura fino ad agosto. Un colpo per gli operatori turistici che, guardando a quanto avvenuto nel 2016, speravano in una stagione ancora più felice. Dopo anni di stop a farla ripartire l’anno scorso è stato proprio il presidente della Regione. De Luca stesso ha tagliato il nastro il quattro maggio e poi, in più di un’intervista, sottolineato il successo dell’iniziativa, dimostrando di conoscere a memoria i dati delle presenze mese per mese. Quest’anno, però, non ci sono riflettori accesi, niente passerelle da campagna elettorale. Solo la voglia di tante famiglie di tornare sul Faito sorvolando Castellammare in pochi minuti. Attesa, quindi, per il vertice di domani. Sarà il sindaco Pannullo a capire i motivi dei ritardi accumulati per i lavori e a conoscere i tempi dell’opera di manutenzione. Dal vertice di domani dovrebbe uscire la data in cui la funivia tornerà a funzionare. 

05-04-2017 19:51:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA