GIOVEDÌ 02 DICEMBRE 2021




Il caso

Furbetti del reddito di cittadinanza, imprenditore col Suv e commercianti: scoperti 80 falsi disoccupati

Inchiesta della Guardia di Finanza a Caserta

di Redazione
Furbetti del reddito di cittadinanza, imprenditore col Suv e commercianti: scoperti 80 falsi disoccupati

C'è anche un imprenditore. E poi un lungo elenco di lavoratori a nero, di ogni tipo di professioni, che per lo Stato erano ufficialmente disoccupati e quindi insieme ai loro guadagni portavano a casa il reddito di cittadinanza. Pizzaioli, camerieri, baristi, cassieri, addetti ad autolavaggi, operai tessili e calzaturieri, magazzinieri e muratori, ma anche una coppia di commercianti che vendeva abbigliamento con una partita iva chiusa, l'ex titolare di un noto caseificio. Tutti scoperti dalla Guardia di Finanza e ora iscritti nell'elenco degli 80 furbetti del reddito di cittadinanza a Caserta. L'ex proprietario del caseificio è stato anche fermato più volte con un Suv extra lusso. Tra di loro anche chi arrotondava i guadagni dedicandosi al contrabbando di sigarette. Degli 80 furbetti, 64 illegittimi beneficiari sono stati denunciati alla magistratura, mentre nei restanti 16 casi è scattata nei loro confronti la segnalazione all'Inps per farli decadere dalla riscossione del contributo pubblico.

27-12-2019 19:40:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA