DOMENICA 08 DICEMBRE 2019
Il fatto

Gallerie di nuovo chiuse, da settembre stop sulla Statale Sorrentina. Il parlamentare Vitiello: "Lavori da rinviare"

Il deputato stabiese incontra il prefetto Pagano: "Castellammare e costiera nel caos"

di redazione
Gallerie di nuovo chiuse, da settembre stop sulla Statale Sorrentina. Il parlamentare Vitiello:
A Sorrento solo passando per il centro di Castellammare. Chiusa la statale Sorrentina per completare i lavori di messa in sicurezza del viadotto del San Marco da settembre nelle ore notturne. Un'opera che, l'inverno scorso, ha determinato caos e ingorghi per più di sei mesi. Dall'11 settembre i lavori dell'Anas dovrebbero riprendere, solo di notte, per mettere in sicurezza le gallerie di Privati e Varano in vista dell'autunno. Ma i sindaci della penisola Sorrentina insorgono e il parlamentare stabiese Lello Vitiello si mobilita per unirsi alla richiesta di posticipare lo stop alla fine dell'estate. "Ieri mattina ho incontrato il Prefetto di Napoli, Carmela Pagano, per discutere dell'ipotesi di chiusura della Statale Sorrentina per la realizzazione di lavori di messa in sicurezza. Pur comprendendo la necessità di tali lavori, ho ritenuto opportuno sollecitare il Prefetto a intraprendere un confronto con l’Anas in tempi rapidissimi" spiega il deputato stabiese. "Il problema è evidente: la decisione di chiudere la Statale Sorrentina nel mese di settembre rischia di diventare un clamoroso boomerang per il turismo e per la viabilità nel tratto Castellammare-Sorrento. In questi giorni ho voluto confrontarmi con Sindaci e albergatori della Penisola Sorrentina per comprendere meglio la questione e studiare insieme a loro una soluzione alternativa. In effetti, mi sento di condividere le loro preoccupazioni: l'idea di chiudere la Statale nelle ore notturne a partire dall’11 settembre - e quindi in un periodo ancora caldo per il turismo - rischia di trasformare tutta l’area in un enorme ingorgo. Al contrario, la possibilità di differire di qualche mese gli interventi - che potrebbero cominciare in autunno inoltrato - sarebbe sicuramente più plausibile e meno invasiva per il traffico in Costiera e nell’area stabiese. La comprensione e l'interesse manifestati dal Prefetto di fronte alle esigenze da me rappresentate mi spingono ad essere fiducioso".
25-07-2018 10:10:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO