GIOVEDÌ 23 SETTEMBRE 2021




Il caso

Gioielliere ucciso nel suo negozio a Marano, svuotata la cassaforte

Salvatore Gala, 43 anni, ritrovato nel sangue al centro del locale

di Redazione
Gioielliere ucciso nel suo negozio a Marano, svuotata la cassaforte

La cassaforte aperta, lui steso poco distante circondato dal sangue al centro del suo negozio. E’ stato trovato così nella sua gioielleria, il commerciante ucciso a Marano. Salvatore Gala è morto a soli 43 anni, il suo corpo è stato scoperto questa mattina. Agli inquirenti si è presentata dinanzi una scena dell’orrore. La cassaforte è stata svuotata. Lui steso a terra, con la pancia sul pavimento. E' accaduto in un negozio di via Merolla, strada centrale della cittadina dell'hinterland del capoluogo campano. L'allarme è stato dato dalla madre, preoccupata perché il figlio non era rientrato dopo la chiusura del negozio. Gala era separato e aveva una figlia di sette anni. Gli inquirenti sono al lavoro per cercare di capire cosa sia accaduto e anche se la pista più accredita è la rapina, non si esclude alcuna ipotesi. Raccapricciante il racconto di un testimone: "Ho aperto la porta della gioielleria e l'ho trovata a soqquadro: la cassaforte era aperta e vuota. Poi mi sono affacciato dietro il bancone. C'era il corpo di Salvatore, in una pozza di sangue. Una scena raccapricciante". Con queste parole Salvatore Iavarone, descrive il momento in cui si è trovato davanti al cadavere di Salvatore Gala.
I familiari, dopo avere recuperato le chiavi di riserva del locale, hanno chiesto a Iavarone di aprire. "Non volevo dirlo alla madre - continua - ma lei ha capito tutto, guardandomi in faccia".
Davanti alla gioielleria Gala c'è il pm di turno della procura di Napoli nord che sta coordinando le indagini dei carabinieri di Giugliano. In questo momento sono arrivati i carabinieri del nucleo investigativo, sezione rilievi scientifici, di Castello di Cisterna. La famiglia Gala è molto nota a Marano. La gioielleria fu aperta in passato dal padre di Salvatore Gala, e poi era passata in gestione alla vittima.

09-05-2017 12:17:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA