MERCOLEDÌ 19 GENNAIO 2022




Il caso

Google: a rischio la privacy di mezzo milione di utenti

Il social netwoork "Google + "chiuso per problemi di software

di Redazione
Google: a rischio la privacy di mezzo milione di utenti

Di sicuro sono almeno mezzo milione in tutto il mondo, gli utenti che in queste ore rischiano di vedere violata la propria privacy, ma potrebbero essere molti di più visto che non si ha ancora ben chiara l'entità del problema che in queste ore tiene in ansia l'universo Google.

Sembra che il colosso di Santa Clara abbia scoperto a marzo, un problema software nel social network Google+, e questo avrebbe potenzialmente esposto i dati di mezzo milione di utenti fra questi nomi, indirizzi email e occupazione.
Il problema software è partito dal 2015 e pare sia durato dino a quest’anno, quando è stato scoperto.
Da una prima stima sono state circa 500 le app in grado di leggere le informazioni.
In tutto questo la cosa strana è che Google non ha reso noto l'incidente fino a oggi, una decisione presa per evitare forse, ii danni alla reputazione, e soprattutto il rischio di attirare l'attenzione delle autorità di regolamentazione così come accaduto a Facebook .
Poco dopo la notizia - diffusa dal Wall Street Journal - Google ha pubblicato sul suo blog una nota in cui annuncia la chiusura di Google+ per i consumatori e introduce nuovi strumenti di privacy.

09-10-2018 09:14:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA