DOMENICA 23 GENNAIO 2022




politica

Governo, è crisi al buio. Conte in mattinata da Mattarella per le dimissioni

Si prevede l'inizio delle consultazioni da domani

di Red
Governo, è crisi al buio. Conte in mattinata da Mattarella per le dimissioni

Mentre il Paese è alle prese con la più grave crisi sociale economica e sanitaria dal dopoguerra, il Governo Conte giunge al capolinea. Non c'è accordo sulla gestione del recovery plan e le forze che sostengo l'attuale esecutivo, dopo l'uscita dalla maggioranza di Italia Viva, non hanno i numeri in parlamento.
Nella mattinata, dopo un passaggio al Consiglio dei ministri, il premier Conte salirà al Quirinale per rassegnare le sue dimissioni nelle mani del presidente della Repubblica Sergio Mattarella, in quella che appare una crisi al buio.
Una crisi che gli italiani non capiscono, ma che vede Pd, M5S e Leu fare quadrato attorno al premier uscente.
Renzi e i suoi restano compatti alla finestra in attesa degli eventi, dispobili a rientrare, ma dalla porta principale e a determinate condizioni finora rispedite al mittente.
Il centrodestra dal canto suo aspetta la fine del Conte bis, e si proclama "unito e compatto", anche se le strategie non vanno nella stessa direzione, visto che Berlusconi vede di buon occhio un Governo di larghe intese con un patto di legistatura.
Sulla sponda opposta la maggioranza dell'ormai ex governo giallorosso senza Italia Viva, punta ad un Conte-ter e continua a trattare con centristi e cespugli.
La certazza è che da oggi la palla passerà al presidente delle Repubblica, il quale dovrà gestire una crisi, forse la più difficile del suo settnnato, e che si apre in un momento estremamente difficile e delicato per il Paese che dopo 1 anno di pandemia stenta a decollare.
Intanto dal Quirinale filtra la notizia che le  consultazioni non inizieranno prima di domani pomeriggio.

26-01-2021 09:58:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA