VENERDÌ 29 MAGGIO 2020
Il fatto

Gragnano, l'addio al pastaio ucciso da un'auto

Dopo l'autopsia domani i funerali nella chiesa di San Vincenzo

di Redazione
Gragnano, l'addio al pastaio ucciso da un'auto

Arriva il giorno dell'addio. Dopo una lunga agonia durata due mesi e mezzo e dieci giorni di attesa, Gragnano potrà accompagnare uno dei suoi pastai, tra più noti e amati, nel suo ultimo viaggio. Si svolgeranno domani mattina i funerali di Tonino Cesarano, morto a causa di un incidente di cui è rimasto vittima il 25 febbraio. Il rito funebre si terrà nella chiesa Di San Vincenzo a Piazza San Leone. È stata effettuata in mattinata, invece, l'autopsia disposta dal pm, che ha aperto un'inchiesta sul terribile incidente. Il nove dicembre scorso l'impreditore di Gragnano è stato investito, da un agricoltore di 32 anni, alla guida della sua auto. Dopo la morte del sessantacinquenne si aggrava la posizione dell'automobilista che adesso rischia l'accusa di omicidio stradale. In coma dopo essere stato investito in via Salette, al confine tra Santa Maria la Carità e la zona che porta ai pastifici, dove l'uomo era titolare di un'azienda. L’impatto era stato violentissimo. L’investitore si era fermato per i primi soccorsi e aveva chiamato il 118. Quando sul posto era arrivato l’ambulanza Tonino Cesarano era in condizioni disperate. Da allora non si è più ripreso. A Gragnano in tanti hanno pregato per lui in questi mesi. E ora potranno ritrovarsi in chiesa per salutarlo per sempre.

05-03-2020 16:58:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA