LUNEDÌ 18 OTTOBRE 2021




Il fatto

Grave bimbo di otto anni a Capri, guasto all'elicottero: trasportato d'urgenza a Napoli via mare

I sindaci dell'isola scrivono a De Luca: "Troppe emergenza, cittadini preoccupati"

di Redazione
Grave bimbo di otto anni a Capri, guasto all'elicottero: trasportato d'urgenza a Napoli via mare

Grave un bimbo di otto anni a Capri, ma l'elicottero che doveva trasportarlo a Napoli non funzionava. Nuovo guasto all'elicottero del 118 che effettua servizio notturno in Campania. Salvato grazie al trasporto via mare, che ha permesso comunque al piccolo di arrivare al Santobono. A distanza di pochi giorni dal precedente caso non è stato possibile effettuare il trasferimento da Capri a Napoli di un bambino di 8 anni giunto in gravi condizioni all'ospedale Capilupi.
L'elisoccorso ha infatti comunicato lo stop del velivolo, per cui dopo vari tentativi è stata allertata l'idroambulanza che ha provveduto a trasferire il piccolo a Napoli via mare. Un'ambulanza ha poi condotto il bimbo all'ospedale pediatrico Santobono. I continui stop al servizio di elisoccorso stanno provocando allarme nella popolazione a Capri, dove il ricorso all'eliambulanza è il sistema più veloce ed efficace per trasportare, specie nelle ore notturne, a terraferma pazienti in gravi condizioni. I sindaci di Capri e Anacapri lanciano un appello al governatore della Regione Campania Vincenzo De Luca chiedendo un urgente incontro. "Il ripetersi di emergenze e criticità relative all'assistenza sanitaria presso il presidio ospedaliero isolano ha indotto i sindaci dei due Comuni a richiedere alle competenti Istituzioni un urgente incontro per affrontare le problematiche che affliggono l'ospedale sotto diversi aspetti".
E' quanto si legge in un comunicato congiunto diffuso dalle due amministrazioni. I sindaci hanno scritto, oltre che a De Luca, al direttore generale dell'Asl Napoli 1 Mario Forlenza e al direttore del 118 Giuseppe Galano e inviato la nota anche al Prefetto di Napoli e al ministro della salute Giulia Grillo. "I sindaci - è scritto nella nota - hanno già segnalato che i problemi riguardano il trasferimento di pazienti in emergenza, la carenza di ambulatori fondamentali per le attività assistenziali, la funzionalità strutturale del Presidio, l'organizzazione e gestione dell'intero apparato ospedaliero. Tutto quanto segnalato va ad aggiungersi alle ulteriori carenze più volte segnalate che mettono a repentaglio i livelli minimi di assistenza sanitaria".

13-11-2018 19:55:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA