MERCOLEDÌ 26 FEBBRAIO 2020
Castellammare

Il bambinello ritorna nella Chiesa del Gesù, ritrovata la statua del settecento

Commozione e applausi nel centro antico alla consegna dell'opera recuperata dalla polizia

di Christian Apadula
Il bambinello ritorna nella Chiesa del Gesù, ritrovata la statua del settecento

Applausi e commozione nel centro antico. La Madonna riottiene il suo Bambin Gesù. Recuperata dalla polizia la statua del 1700 dalla chiesa del Gesù rubata un mese fa. Alla consegna delle forze dell'ordine è scoppiata una festa nel centro antico. Denunciato un uomo di 42 anni. L'inchiesta è stata condotta dagli agenti del commissariato di Castellammare dopo la denuncia di don Michele Di Martino, responsabile della chiesta in cui sono custodite molte opere di pregio. Soddisfazione tra i residenti e commosso don Antonio Cioffi che si accorse del furto, quando il 23 aprile arrivò per celebrare la messa in una delle chiese più belle di Castellammare. Ad essere sparito, nella notte tra sabato e domenica, era il bambinello della Vergine del Carmelo che era stato realizzato per la chiesa dei carmelitani al Molo, distrutta per fare posto ai cantieri navali a fine settecento. E' allora che la statua diventa parte dei tesori della chiesa del Gesù, dove si trovava dal 1786 fino all'incredibile furto avvenuto nel fine settimana. Per secoli, quindi, è stata custodita nella cappella della famiglia Da Pozzo, dove è rimasta fino a quando qualcuno non ha pensato di farla sparire. Un'opera d'arte di grande valore. A denunciarne la scomparsa don Michele Di Martino che attualmente è il rettore del Gesù. E' toccato, però, a don Antonio Cioffi, custode e memoria storica dei tesori lì conservati, scoprire il furto. "Io vado la domenica a dire la messa, è una perdita inestimabile per Castellammare". Un tesoro riconsegnato alla collettività dopo gli appelli di don Antonio e il lavoro investigativo senza sosta degli uomini del commissariato di Castellammare.

26-05-2017 12:59:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO