MARTEDÌ 30 NOVEMBRE 2021




Il fatto

Il caso a Capri, l'Arco naturale non è proprietà privata: il comune toglie i cartelli

Il sindaco fa rimuovere le scritte della titolare di un immobile che considera suo il belevedere

di Candida Aiello
Il caso a Capri, l'Arco naturale non è proprietà privata: il comune toglie i cartelli

Via quelle scritte da uno dei posti più belli del mondo. Il Comune ha fatto rimuovere il cartelli con la scritta 'proprietà privata' apposti sul belvedere dell'Arco Naturale di Capri dalla titolare dell'immobile che si trova a qualche centinaio di metri di distanza e che ritiene il belvedere di sua proprietà.
La rimozione, in danno della responsabile, è stata firmata dall'architetto Mario Cacciapuoti, responsabile della protezione civile del comune in ottemperanza alla disposizione ricevuta dal capo dell'ufficio tecnico Vincenzo Matassa. Il cartello è stato quindi rimosso da operai del comune alla presenza di vigili urbani e del responsabile dell'ufficio; è stata inoltre cancellata la scritta verniciata sul pavimento dell'area. Il sindaco di Capri Gianni De Martino aveva firmato l'altro giorno l'ordinanza di rimozione dando ai destinatari del provvedimento 24 ore di tempo per la cancellazione delle scritte. Scaduti i termini questa mattina senza l'ottemperanza alla decisione del primo cittadino e degli uffici, si è proceduto in danno alla rimozione delle scritte con operai, tecnici e agenti di polizia municipale che si sono recati sul posto.

24-08-2018 17:24:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA