DOMENICA 04 DICEMBRE 2022




Caso spazzatura

Il caso rifiuti ferma Bertolaso, rischia il processo per lo smaltimento in Campania

Ostacolo per la sua candidatura a Roma, i magistrati decidono a marzo

di Redazione
Il caso rifiuti ferma Bertolaso, rischia il processo per lo smaltimento in Campania

Potrebbe essere un ostacolo difficile da superare sulla strada della sua candidatura a sindaco di Roma per il centrodestra. Torna davanti al gup di Roma la vicenda del 2007 che vede imputato l'ex capo della Protezione Civile, Guido Bertolaso, quando ricopriva il ruolo di commissario straordinario ai rifiuti della Campania. A decidere sulla richiesta di rinvio a giudizio sarà il gup di Roma il prossimo 22 marzo.
La vicenda è approdata alla Procura di Roma per competenza.
Bertolaso è accusato di violazione delle norme sullo smaltimento dei rifiuti. La Cassazione, il 17 dicembre scorso, ha stabilito che il Tribunale di Roma deve riesaminare la posizione di Bertolaso, tra i candidati alle prossime elezioni amministrative nella Capitale, dal momento che il gup nell'udienza del 21 marzo 2013 ha dichiarato la prescrizione del reato ma non ha spiegato le ragioni per le quali ha ritenuto di non prosciogliere nel merito l'ex Commissario straordinario, nominato nell'ottobre 2006 da Romano Prodi per gestire il collasso del sistema delle discariche campane.
I supremi giudici hanno accolto il ricorso della Avvocatura dello Stato che difende Bertolaso e annullato con rinvio la sentenza del gup. Ad avviso della Cassazione, il gup ha sbagliato ad escludere "la possibilità di procedere ad un proscioglimento nel merito" di Bertolaso, "privilegiando pertanto la dichiarazione di non luogo a procedere stante la intervenuta prescrizione, senza fornire una adeguata motivazione in ordine a tale sua scelta".

 


Per ricevere le notizie direttamente su WhatsApp, memorizza il numero 327 982 50 60 e invia il messaggio "START" per procedere

01-03-2016 12:55:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA