GIOVEDÌ 01 DICEMBRE 2022




Il fatto

Il caso Vitiello imbarazza Di Maio, bufera sul candidato stabiese al Parlamento: è massone

Il leader del movimento aveva ingaggiato una battaglia contro le loggie

di Redazione
Il caso Vitiello imbarazza Di Maio, bufera sul candidato stabiese al Parlamento: è massone

Un massone in sonno. Questo il profilo di Lello Vitiello, che avrebbe deciso di mettere tra parentesi il suo ruolo di massone, per accettare quello di candidato alla Camera per i Cinquestelle. Scelto direttamente dal leader Di Maio, che l’aveva personalmente conosciuto in ambienti universitari, l’avvocato stabiese si sentiva con un piede in Parlamento sull’onda lunga dei consensi nazionali. E, invece, nell’arco di 24 ore è diventato il problema maggiore che Di Maio si trova a dovere risolvere. Il caso sollevato dal Mattino accende i riflettori su Castellammare, base di partenza per Vitiello candidato nel collegio che comprende anche i Monti Lattari e la penisola sorrentina. Ora sarà proprio Di Maio a dovere decidere che cosa fare con il candidato “scomodo” per il movimento. Lello Vitiello, «Oratore» della loggia napoletana «Sfinge», la numero 1.283 aderente all'obbedienza del Grande Oriente d'Italia. Il problema però è che lo stesso di Maio ha cominciato la crociata contro i “grembiulini”, iscrivendo nel regolamento grillino che era espressamente vietata l'appartenenza a logge massoniche. Quindi Vitiello rappresenterebbe “lo scandalo” essendo stato inserito nel collegio uninominale di Campania 3 direttamente dal leader Luigi Di Maio. Una scelta quella esterna di Vitiello, che aveva anche provocato il malcontento della base per il cognome scomodo dell’avvocato, figlio di un ex democristiano molto noto tra Castellammare e Sorrento. Ma a questa polemica locale destinata a restare nei confini del collegio, oggi si aggiunge una bufera nazionale.
«Chi è iscritto alla massoneria - diceva il candidato premier M5s appena pochi giorni fa in un programma tv - non si può candidare con il Movimento 5 Stelle». Adesso bisognerà capire come Di Maio tratterà il caso Vitiello e quali saranno le sue prossime mosse per disinnescare una bomba nelle mani degli avversari.


Per ricevere le notizie direttamente su WhatsApp, memorizza il numero 327 982 50 60 e invia il messaggio "START" per procedere

11-02-2018 17:21:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA