GIOVEDÌ 29 LUGLIO 2021




L'iniziativa

Il pranzo dei senzatetto invitati dal Papa con la pizza di Lettere e la sfogliatella di Pompei

Arriva dalle nostre zone il cibo per i 1500 poveri in Vaticano per la giornata di Madre Teresa di Calcutta

di Redazione
Il pranzo dei senzatetto invitati dal Papa con la pizza di Lettere e la sfogliatella di Pompei

La pizza di Lettere per cominciare e la sfogliatella di Pompei per finire. Hanno pranzato napoletano i 1500 poveri invitati da Papa Francesco in Vaticano. Un omaggio del Pontefice a Madre Teresa di Calcutta. Dopo la canonizzazione della suora che ha dedicato la sua vita agli ultimi, 1500 poveri e bisognosi, provenienti in gran parte soprattutto dai dormitori delle case delle suore della religiosa albanese in Italia, sono stati invitati a pranzo da Papa Bergoglio nell'atrio dell'aula Paolo VI. Il menù è stato a base di pizza napoletana, ne saranno servite 3000, e 2500 sfogliatelle napoletane. I poveri ospiti provengono da tutta Italia: da Milano, Bologna, Firenze, Napoli e da tutte le case di Roma.
Hanno viaggiato durante la notte con diversi pullman per partecipare prima alla Canonizzazione e poi al pranzo che servito da circa 250 suore di Madre Teresa, 50 fratelli della Congregazione maschile e da altri volontari. La pizza è stata preparata dallo staff della pizzeria '0 zi' Aniello' di Lettere nel napoletano, che ha sfornato e offerte pizze ai poveri di madre Teresa una volta al mese per tutto l'anno giubilare. Subito fuori la grande aula delle udienze in Vaticano da sono state montate le attrezzature necessarie. Il cibo è offerto dal Papa, mentre la manodopera specializzata arriva da Napoli, sotto la direzione del pizzaiolo Vincenzo Staiano, già coinvolto in varie iniziative caritative. I forni a legna, ciascuno dotato di alta canna fumaria, hanno garantito la qualità delle pizze. 
Le sfogliatelle sono offerte dalla pasticceria 'De Vivo' di Pompei.

 

04-09-2016 19:02:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA