VENERDÌ 03 FEBBRAIO 2023




Castellammare

Il presidente degli Amici della Filangieri: "Con gli amministratori fino ad ora confronto deludente, adesso ascoltateci"

Le associazioni promuovono un incontro pubblico con i candidati a sindaco: "Abbiamo supplito alle vostre lacune"

di Redazione
Il presidente degli Amici della Filangieri:

In vista delle imminenti elezioni comunali, l'associazione di promozione sociale “Gli amici della Filangieri” propone all'attenzione della cittadinanza stabiese un incontro pubblico dal titolo "Parola alle Associazioni: La Castellammare che vorremo".

L'associazionismo a Castellammare riveste un ruolo fondamentale nell'ottica della tanto invocata cittadinanza attiva e sono davvero tante le realtà presenti sul nostro territorio, tante quante le aree di competenza: cultura, ambiente, legalità, aggregazione, teatro, arte, solo per citarne alcune. “Negli ultimi anni, abbiamo visto che il nostro ruolo è andato ben oltre, spesso la nostra azione è andata a colmare lacune lasciate dai nostri amministratori – commenta Aldo Ivano Iezza, presidente de “Gli amici della Filangieri” - mentre il confronto diretto con essi è risultato deludente. Domenica sarà, dunque, una buona occasione per presentare, pubblicamente e tutti insieme, le nostre idee, i nostri progetti, gli spunti, i sogni che da anni elaboriamo nella speranza che arrivino a chi di dovere, perché, nonostante tutto, abbiamo ancora voglia di contribuire ad un reale cambiamento sociale della nostra città”. Un invito rivolto alla cittadinanza e, dunque, anche ai numerosi candidati alle prossime elezioni amministrative.

L’incontro si svolgerà, alle ore 18:00, in un luogo, l’Asharam Santa Caterina, simbolo dell’attivismo civico stabiese, sede operativa di quattro delle associazioni più attive sul territorio: Casa della Pace e della Non Violenza, Gli amici della Filangieri, Presidio di Libera, Circolo Legambiente Woodwardia. Oltre alle quattro associazioni già citate, saranno circa una decina le realtà invitate ad intervenire con a disposizione un tempo massimo di sette minuti. “L'associazionismo deve essere un valore aggiunto per la comunità, non si può certo pensare che esso si sostituisca all'azione amministrativa. Dovrebbe essere una risorsa da cui attingere, non la soluzione per tappare qualche falla burocratica/gestionale” conclude Iezza.

 


Per ricevere le notizie direttamente su WhatsApp, memorizza il numero 327 982 50 60 e invia il messaggio "START" per procedere

28-05-2016 20:44:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA