GIOVEDÌ 02 DICEMBRE 2021




Castellammare

Incendio in periferia, in fiamme fabbrica di carpenteria: fumo tossico si diffonde in città

Il sindaco Pannullo: "Tenete chiuse le finestre", si indaga sulla natura dell'incendio

di Redazione
Incendio in periferia, in fiamme fabbrica di carpenteria: fumo tossico si diffonde in città

Terrore in periferia poco dopo le dodici. Un grosso incendio è divampato al confine nella zona Nord di Castellammare. In fiamme un capannone di carpenteria di un privato a Via Pozzillo. I vigili del fuoco avvisano: "Chiudete le finestre, il fumo potrebbe essere tossico, non conosciamo con certezza la natura dei materiali che stanno bruciando". In una nota  inlacittadinanza "A chiudere tutte le finestre e le aperture degli edifici sull'esterno e di spegnere gli impianti di condizionamento/ricambio d'aria". La fabbrica di Vuolo al momento dell'incidente era vuota, quindi all'interno non ci sono stati per fortuna dei feriti. Rapidamente le fiamme si sono estese in una zona in cui ci sono serre e coltivazioni, ma vicino alla struttura che ha preso fuoco ci sono anche diverse abitazioni. I primi ad arrivare sono stati i vigili urbani, che subito si sono resi conto della gravità della situazione. Un fumo denso si è addensato sulla città. Forte la puzza che si è diffusa nell'aria per il ferro, la plastica e la gomma andati in fiamme. Molta paura tra gli abitanti della zona. Ad intervenire i vigili del fuoco che stanno provando a circoscrivere il rogo tra Castellammare e Santa Maria. A rischio nei primi momenti anche le palazzine circostanti, ma per le forze dell'ordine intervenute non c'è un rischio esplosione e le fiamme sono state circoscritte. Al momento quindi nessuno sgombero è stato ordinato. Ancora non si conosce la natura dell'incendio, le forze dell'ordine sono al lavoro per capire se si sia trattato di un incidente o dietro le fiamme ci sia una regia dolosa. 

11-03-2017 14:07:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA