LUNEDÌ 29 NOVEMBRE 2021




La storia

Infermiera muore di Covid nell'ospedale in cui lavorava, aveva 57 anni

Il ricordo del sindaco di Casoria: 'Un'altra vittima tra gli operatori sanitari'

di Redazione
Infermiera muore di Covid nell'ospedale in cui lavorava, aveva 57 anni

Infermiera del Carderalli è morta a 57 anni nell'ospedale in cui lavorava da nove mesi. Dopo avere preso il Covid, in due settimane Antonella Patrone si è aggravata per le complicazioni imposte dal virus ed è morta come tanti altri operatori sanitari vittime di questa epidemia. Ricostruisce la sua storia umana e professionale il sindaco della sua città. "Purtroppo oggi abbiamo dovuto dire addio ad una nostra concittadina, Antonella Patrone, infermiera del Cardarelli in prima linea nella lotta al Covid. Una preghiera per lei e le più sentite condoglianze alla sua famiglia" è l'inizio del ricordo del sindaco di Casoria Raffaele Bene. "Si tratta dell'ennesima vittima tra il personale sanitario che lotta quotidianamente contro il virus, persone a cui dobbiamo molto e a cui ci affidiamo in questo momento delicato e che richiede sempre più responsabilità da parte di tutti" scrive Quando si è sentita male l'infermiera è stata ricoverata prima nella struttura Covid 3 del Cardarelli, dove è rimasta per poche ore, per poi essere trasferita al Covid 1, dove è stata messa in ossigenoterapia con casco. Si è aggravata nel giro di due giorni e, in rianimazione, è morta dopo poche ore.

10-11-2020 09:01:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA