GIOVEDÌ 20 GENNAIO 2022




calcio

Juventus-Napoli, sfida al vertice

Alla settima giornata il primo importantissimo, verdetto del campo

di Redazione
Juventus-Napoli, sfida al vertice

Il duello tra Juventus e Napoli è una costante che ha animato gli ultimi campionati di Serie A. Bianconeri e partenopei si ritroveranno nuovamente di fronte il prossimo 29 settembre allo Juventus Stadium di Torino. L’ultimo confronto tra le due squadre risale allo scorso 22 aprile 2018.

 

La partita era ritenuta decisiva per le sorti di entrambe le formazioni: una vittoria della Juventus avrebbe significato la fine delle speranze Scudetto da parte dei campani, mentre se gli uomini di Sarri avevano la chance di riaprire con prepotenza il discorso per il titolo. Al termine di 90 minuti contraddistinti da grande equilibrio e un’inevitabile tensione, a spuntarla furono i partenopei che riuscirono a imporsi grazie al perentorio stacco di testa del centrale senegalese Kalidou Koulibaly.

 

La città di Napoli impazzì letteralmente di gioia con i tifosi che celebrarono scendendo per le strade e sparando fuochi d’artificio convinti di aver riaperto il campionato. Alla fine, invece, la Juventus che aveva una partita da recuperare riuscì a riportarsi in testa alla classifica battendo l’Inter a San Siro nei minuti finali dell’incontro. I calciatori del Napoli guardarono la partita in albergo e furono travolti dalla delusione, e il giorno dopo furono travolti 3-0 sul campo della Fiorentina dicendo definitivamente addio alla possibilità di vincere il titolo. Resterà celebre la frase dell’allora tecnico azzurro Maurizio Sarri: “Abbiamo perso lo Scudetto in albergo”.

 

Il big match della settima giornata

 

Nella stagione di Serie A da poco iniziata, Juventus e Napoli si ritrovano ancora a duellare per le prime posizioni in classifica. I bianconeri si sono rinforzati moltissimo rispetto alla scorsa annata e ora possono annoverare tra i propri ranghi il fenomeno portoghese Cristiano Ronaldo. Il Napoli, invece, ha adottato una politica assolutamente meno dispendiosa rispetto ai rivali piemontesi, conducendo un calciomercato di secondo piano anche rispetto ad altri club come Inter, Milan e Roma.

 

Il vero top player dei partenopei si siede in panchina e risponde al nome di Carlo Ancelotti. Il tecnico di Reggiolo in carriera ha vinto tutto quello che si poteva vincere e dopo varie annate trascorse all’estero alla guida di top club europei del calibro di Chelsea, PSG, Real Madrid e Bayern Monaco, ha accettato l’intrigante proposta del patron Aurelio De Laurentiis: lanciare il guanto di sfida alla Juventus, una formazione che Carletto ha allenato senza troppa fortuna per due stagioni e mezzo.

 

Dopo quattro giornate di campionato i rapporti di forza sembrano già chiari: la Juventus ha vinto tutte le partite giocate finora ed è al comando della classifica in solitaria e a punteggio pieno. Il Napoli di Ancelotti, staccato di 3 punti, è l’unica squadra che sta riuscendo nell’impresa di tenere testa ai bianconeri. Anche se le quote Juventus-Napoli vedono favoriti i bianconeri, occhio alla voglia rivalsa degli azzurri: nonostante gli addetti ai lavori non fossero convinti delle potenzialità della rosa allestita da ADL e Giuntoli, e dessero per favorite squadre che hanno condotto un mercato più vivace come le due milanesi e la Roma, la formazione partenopea si conferma l’unica vera anti-Juve del campionato fino a questo momento.

24-09-2018 10:15:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA