DOMENICA 01 AGOSTO 2021




Torre Annunziata

La casa del cugino di Gionta alla vedova coraggio che combatte i clan

Il sindaco Starita consegna le chiavi a Carmela Sermino, che perse il marito per una pallottola vagante la notte di Capodanno

di Redazione
La casa del cugino di Gionta alla vedova coraggio che combatte i clan

Le chiavi di casa del cugino del boss saranno consegnate alla donna che della lotta ai clan ha fatto una ragione di vita. “Domani consegnerò le chiavi dell’abitazione di Aldo Agretti, condannato per associazione camorristica nell’ambito del processo Alta Marea, a Carmela Sermino, vedova di Giuseppe Veropalumbo” annuncia il sindaco di Torre Annunziata Giosuè Starita. Carmela Sermino ha cominciato la sua battaglia da quando la notte del 31 dicembre 2007 suo marito fu ucciso da un proiettile vagante mentre era a tavola a festeggiare con la sua famiglia. La casa, sequestrata nel 2008 ad Aldo Agretti e successivamente confiscata, sarà anche un punto di riferimento per le iniziative a sostegno delle vittime innocenti delle mafie, attività che la Sermino già svolge, oltre a promuovere la cultura dell’antimafia e della legalità, nonostante più di un episodio inquietante arrivato a turbare la sua vita e quella della sua unica bimba. Una doppia vittoria dello Stato, quella di domani, considerato che Agretti è stato arrestato pochi mesi fa in un bar nel pieno centro di Pompei, perché destinatario di una condanna definitiva a 9 anni e 4 mesi nell'ambito del processo Alta Marea, dopo una latitanza dorata del cugino di Aldo Gionta e figlio di "zì Carmelina", sorella del super boss Valentino. L'uomo è accusato di associazione a delinquere finalizzata allo spaccio di stupefacenti, aggravata dalle finalità mafiose. Avrebbe dovuto essere arrestato a marzo del 2015, ma scappò dalla finestra della sua abitazione quando la polizia fece irruzione. La sua abitazione diventerà una struttura di accoglienza per le persone in difficoltà. La consegna delle chiavi avverrà alle ore 13,30 in via Vittorio Veneto 390, a Torre Annunziata. Il segnale più forte che l’amministrazione Starita potesse dare ai Gionta e a chi li sostiene. 

30-08-2016 13:13:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA