SABATO 01 APRILE 2023




la notizia

La prima volta del Provolone del Monaco. E' fra i primi 50 al mondo

Da prodotto di nicchia alle tavole tavole 'stellate'

di Candida Aiello
La prima volta del Provolone del Monaco. E' fra i primi 50 al mondo

C'è sempre una prima volta nella vita.
E' successo così anche per il Provolone del Monaco, un prodotto cosiddetto di nicchia del nostro territorio la cui produzione abbraccia 13 comuni (Agerola, Casola di Napoli, Castellammare di Stabia, Gragnano, Lettere, Massa Lubrense, Meta, Piano di Sorrento, Pimonte, Sant’Agnello, Sorrento, Santa Maria La Carità, Vico Equense).

Il Provolone del Monaco è un formaggio semiduro a pasta filata, stagionato, prodotto esclusivamente con latte crudo.
La specificità del formaggio è il risultato di un insieme di fattori tipici dell’area di produzione, in particolare delle caratteristiche organolettiche del latte prodotto da bovini allevati sul territorio, del processo di trasformazione che rispecchia ancora oggi le tradizioni artigiane e del particolare microclima che caratterizza gli ambienti di lavorazione e stagionatura.

Si distingue per:
- la sua forma di melone leggermente allungato senza testina, e ha unpeso che varia dai 2,5 agli 8 kg. 
- ha una crosta sottile di colore giallognolo, quasi liscia, con leggere insenature longitudinali in corrispondenza dei legacci di rafia usati per il sostegno a coppia che suddividono il Provolone in un minimo di 6 facce
- ha una stagionatura di almeno sei mesi
- lapasta interna è di colore crema con toni giallognoli, elastica, compatta, uniforme e senza sfaldature, morbida e con tipiche occhiature (a «occhio di pernice») di diametro variabile fino a 5 mm, con eventuale presenza di sporadiche occhiature di diametro maggiore, fino a 12 mm, più abbondanti verso il centro della massa;
- ha un sapore dolce e butirroso ed un leggero e piacevole gusto piccante.

Tornando alla classifica, possiamo dire che il Provolone del Monaco entra dalla porta principale, visto che fra i primi 100 il Provolone del Monaco è 44esimo, dietro al podio tutto italiano formato da Parmigiano Reggiano, Gorgonzola piccante e Burrata.
Una classifica in cui trovano posto nei primi 50 anche Grana Padano (4), Stracchino di Crescenza (6), Mozzarella di Bufala Campana (7), Pecorino Sardo (9), Pecorino toscano (10). 
Scorrendo la speciale classifica che ha fatto storcere il naso ai francesi (si sono scatenati sul web per contestare la gtaduatoria), che notoriamente si considerano i migliori produttori al mondo, troviamo ancora, Pecorino romano (15) Bocconcini (16) Taleggio (17) Provola (20), Stracciatella (23), Fiore Sardo (24), Mozzarella (28), Gorgonzola dolce (37), Caciocavallo Silano (42).


Per ricevere le notizie direttamente su WhatsApp, memorizza il numero 327 982 50 60 e invia il messaggio "START" per procedere

16-02-2023 21:15:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA