MERCOLEDÌ 01 DICEMBRE 2021




il racconto

La storia di Mathilde la giovane francese annegata nel naufragio del Titanic

La Francia si appassiona al caso. Si cerca di capire se il messaggio trovato in una bottiglia su una spiaggia canadese sia il suo

di Red
La storia di Mathilde la giovane francese annegata nel naufragio del Titanic

Ogni volta che si parla del Titanic e del suo naufragio, sembra che qualcosa dal passato ritorni per riaccendere una luce sull'incidente marinaro più incredibile del secolo appena trascorso.
Questa volta è il turno dei francesi che si appassionano alla storia di Mathilde Lefebvre, una ragazzina di 13 anni che lanciò dal ponte della terza classe del Titanic, il giorno prima del più celebre naufragio della storia, un messaggio in bottiglia.
Galleggiando, la sua lettera sarebbe arrivata nel 2017 su una spiaggia canadese.
Queste le parole del messaggio: "Lancio questa bottiglia in mare - c'è scritto - dobbiamo arrivare fra qualche giorno a New York. Se qualcuno la trova, avvertite la famiglia Lefebvre a Liévin". La data è 13 aprile 1912, il giorno prima del naufragio del Titanic.

Da allora scienziati, grafologi, studiosi di ogni tipo, sono al lavoro per capire se si tratti davvero di un reperto originale, lanciato dalla ragazzina che perì nel naufragio insieme con la madre e 3 fratelli mentre andavano a raggiungere in America il padre che lavorava in una miniera di carbone di Mystic, nell'Iowa, o se viceversa è frutto di uno scherzo di pessimo gusto.

 

16-05-2021 22:00:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA