DOMENICA 24 OTTOBRE 2021




Viabilità

L'Anas ritorna sul viadotto San Marco. Raccordo chiuso fino a 6 notti a dicembre.

Intervento necessario per consentire il traffico anche ai mezzi pesanti. Una settimana fa l'incubo crollo e Castellammare paralizzata

di Paolo Di Capua
L'Anas ritorna sul viadotto San Marco. Raccordo chiuso fino a 6 notti a dicembre.

 L'Anas interverrà di nuovo sul viadotto San Marco, ossia il tratto del cavalcavia che, proprio una settimana fa, a causa di anomalie che fecero paventare il rischio crollo, determinò con la sua chiusura  il congestionamento totale  del traffico a Castellammare. Il tratto fu completamente chiuso dal chilomentro 3 al km 9 in ambo i sensi di marcia per cui sia chi voleva andare verso Gragnano e penisola sorrentina sia chi aveva intenzione di ritonare per prendere l'autostrada era obbligato ad uscire a Castellammare. Stavolta l'intervento sarà meno invasivo perchè verrà eseguito di notte. A partire dalla setimana prossima il tratto sarà chiuso da un minimo 6 notti. La conclusione delle attività permetterà la riapertura del tratto di arteria stradale anche al traffico pesante che, dallo scorso 17 novembre, è stato deviato verso la viabilità urbana a Castellammare di Stabia.
L'interdizione al traffico pesante (di massa complessiva superiore a 3,5 tonnellate) ha riguardato il tratto di strada statale 145 "Sorrentina" compreso tra il km 3,600 ed il km 9,600. La sostituzione degli appoggi riguarderà il km 5,200 del viadotto 'San Marco'.
Anas ha in corso l'affidamento degli interventi ad imprese specializzate. Durante alcuni sopralluoghi tecnici effettuati nella notte del 17 novembre scorso, infatti, era stato riscontrato un lieve abbassamento degli appoggi del viadotto, ma tale fenomeno - in relazione alla sua lieve entità ed alla sua assoluta tollerabilità circa la staticità dell'infrastruttura - non incide sulla complessiva stabilità del viadotto.
 

25-11-2016 15:20:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA