GIOVEDÌ 23 SETTEMBRE 2021




Il fatto

Maxi concorso della Regione, un esercito di candidati: 280 mila aspiranti per 2.175 posti

A Castellammare corso di formazione gratuito nella parrocchia di Ponte Persica

di Redazione
Maxi concorso della Regione, un esercito di candidati: 280 mila aspiranti per 2.175 posti

Un esercito di candidati poco più di duemila posti tra Comuni e Regione Campania. Sono 279.663 i giovani campani che hanno fatto domanda per il corso-concorso della Regione Campania per il rinnovamento della Pubblica Amministrazione nei Comuni. A Castellammare promossi una serie di incontri nei locali della Parrocchia di Ponte Persica come al corso di formazione di preparazione alla prova preselettiva del maxi concorso che partirà il 2 settembre. A promuovere il corso sulle loro pagine Fb il presidente del consiglio Vincenzo Ungaro e un fedelissimo del sindaco Gaetano Cimmino il capogruppo di maggioranza Emanuele D'Apice: "Un’iniziativa, che ha messo in rete varie realtà territoriali tra parrocchia, sindacato e amministratori locali, nata per cercare di trasmettere le competenze e notizie necessarie per affrontare al meglio la prova selettiva e rendere un utile servizio alla collettività. Il corso si svolgerà anche nei giorni di mercoledì e giovedì allo stesso orario ed è gratuito". Gli iscritti al bando, che scade oggi, hanno fatto domanda per più posizioni e quindi a stamattina le domande sono 1.131.418 per 2.175 posti attualmente disponibili e che riguardano 160 Comuni, tra cui Napoli. Sono queste le cifre annunciate da Sonia Palmeri, assessore al lavoro e Risorse Umane della Regione: «Questi numeri - spiega Palmeri all'Ansa - indicano il successo dell'iniziativa lanciata con lungimiranza dal presidente De Luca e la voglia di tanti giovani di rimanere nella propria terra e soprattutto di impegnarsi perché la Campania fornisca a cittadini e operatori economici servizi più efficienti, un pubblica amministrazione 4.0». Le prove preselettive per il concorso inizieranno il 2 settembre. Il concorso prevede un anno di lavoro e formazione negli uffici dei Comuni pagati dalla Regione prima dell'assunzione da parte del singolo Comune.

09-08-2019 08:45:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA