GIOVEDÌ 01 DICEMBRE 2022




Verso il voto

Meloni a Napoli, la leader di Fratelli d'Italia e Rivellini incontrano i marittimi di Torre del Greco e Castellammare: "Sgravi fiscali solo agli armatori che imbarcano il 100% di italiani"

Il candidato al Senato attacca i Cinquestelle: "Grillo li ha presi in giro"

di Redazione
Meloni a Napoli, la leader di Fratelli d'Italia e Rivellini incontrano i marittimi di Torre del Greco e Castellammare:

La Meloni incontro i marittimi di Torre del Greco e Castellammare. «Sono molto soddisfatto: oggi, grazie all’incontro che ho organizzato alla mostra d’Oltremare con la leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni, i marittimi torresi e stabiesi hanno ottenuto finalmente l’ascolto e l’attenzione che meritano. Io e Giorgia abbiamo ritenuto che confrontarci con i lavoratori fosse urgente e necessario, dopo la proposta farsesca che ha lanciato loro Beppe Grillo a Torre del Greco». È quanto dichiara Rivellini, candidato del centrodestra al Senato nel collegio uninominale di Torre del Greco-Castellammare, al termine dell’incontro da lui organizzato a Napoli con l’associazione Marittimi per il futuro che denuncia da tempo la profonda crisi del settore. «I marittimi – spiega l’ex parlamentare - si sono sentiti presi in giro, dato che il comico ha proposto dal palco sgravi fiscali agli armatori che ingaggiano il 30 per cento degli italiani. Una vergogna. Come abbiamo detto loro nell’incontro di oggi, gli sconti fiscali devono essere fatti a quanti imbarcano il 100 per cento degli italiani. A che cosa serve una quota di italiani del 30 per cento, dato che già oggi otto marittimi su dieci a bordo delle navi sono extracomunitari. Prima vengono i nostri connazionali, e poi gli altri». «Alla luce dell’incontro di oggi – conclude Rivellini – sono orgoglioso di poter annunciare a migliaia di famiglie di stabiesi e torresi, che quando Fratelli d’Italia sarà al governo si batterà con forza per dare nuove tutele ai marittimi della zona e di tutta Italia. Cambieremo la legge 30: a bordo soltanto italiani! Servono forza e coraggio. La forza di combattere per le proprie idee, e il coraggio di non arrendersi mai. Il 4 marzo liberiamo l’Italia».


Per ricevere le notizie direttamente su WhatsApp, memorizza il numero 327 982 50 60 e invia il messaggio "START" per procedere

14-02-2018 18:23:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA