MARTEDÌ 24 NOVEMBRE 2020




Il fatto

Migranti sbarcati a Nerano, Tristano dello Joio choc: 'Finiamo come Lampedusa'

Il presidente del Parco dei Lattari: 'Se avete picchi di generosità aiutate gli italiani'

di Redazione
Migranti sbarcati a Nerano, Tristano dello Joio choc: 'Finiamo come Lampedusa'

Chi ha riaperto la salumiera per offrire un panino, chi coperte per la notte. Massa Lubrense ha mostrato il viso della solidarietà ai 16 migranti sbarcati a Nerano. Quando ormai i giovani, provenienti da Iran e Iraq, sono stati trasferiti a Napoli arriva la dichiarazione choc di Tristano dello Joio. Il presidente del Parco dei Monti Lattari, fedelissimo del governatore De Luca parla di turismo e di rischio Lampedusa. Bufera social sul suo post su Facebook dai gravi toni. Nel suo discorso il tema leghista "prima gli italiani". Scrive dello Joio: "Va bene l’accoglienza, ma non facciamo di un’eccezione una regola, dobbiamo solo sperare che i cittadini e le istituzioni sappiano che non devono verificarsi più tali cose, noi viviamo di turismo , non possiamo diventare come Lampedusa che da perla bianca del mediterraneo è diventata perla nera perdendo ciò di cui vive , l’ospitalità". E ancora: "Se avete questi picchi di umanità e di grande generosità, ci sono tante brave persone italiane che oggi quasi non possono mettere il piatto a tavola , rendetevi protagonisti per i vostri concittadini, fate del bene a casa vostra". Un'uscita destinata a fare discutere in casa centrosinistra e applaudita dal capogruppo di Fratelli d'Italia stabiese Ernesto Sica.

21-11-2020 13:51:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA