GIOVEDÌ 18 AGOSTO 2022




Torre Annunziata

Minacce per costringere imprenditore a pagare il pizzo: "Soldi per i carcerati del clan Gionta"

Fermato Raffaele Raia, figlio di un killer della cosca all'ergastolo per l'omicidio di Ettore Merlino

di Redazione
Minacce per costringere imprenditore a pagare il pizzo:

É accusato di avere minacciato e chiesto "soldi per i carcerati del Palazzo" ad un imprenditore. Una minaccia firmata dal clan visto il riferimento esplicito a Palazzo Fienga, ex roccaforte del clan Gionta, in uno dei quartieri più difficili di Torre Annunziata. I carabinieri del Nucleo Investigativo torrese hanno sottoposto a un provvedimento di fermo emesso dalla DDA di Napoli, Raffaele Raia, 36 anni, ritenuto dagli investigatori legato al clan Gionta.
Raffaele Raia è figlio di Amedeo Raia, killer dei Gionta finito all'ergastolo perché ritenuto colpevole dell'omicidio di Ettore Merlino, il pregiudicato affiliato al clan Ascione di Ercolano, ucciso con nove colpi calibro 9 esplosi il 24 maggio 2007. I momenti che precedettero l'omicidio vennero ripresi da alcune videocamere. 


Per ricevere le notizie direttamente su WhatsApp, memorizza il numero 327 982 50 60 e invia il messaggio "START" per procedere

17-05-2016 12:06:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA