MERCOLEDÌ 25 MAGGIO 2022




Il caso

Mino Raiola è morto a 54 anni, la famiglia: 'Ha lottato fino alla fine'

Era nato ad Angri, manager anche di Donnarumma

di Redazione
Mino Raiola è morto a 54 anni, la famiglia: 'Ha lottato fino alla fine'

Questa volta è la sua famiglia che ne dà conferma. È morto Mino Raiola. Il procuratore sportivo più potente del calcio, la cui storia è cominciata ad Angri dove era nato 54 anni fa. "Con infinito dolore annunciamo la scomparsa di Mino, il più straordinario procuratore di sempre".

Con queste parole la famiglia Raiola annuncia la morte dell'agente sul suo profilo twitter con un lungo post accompagnato da una foto di Raiola giovane. 

Ammalato, si trovava in ospedale a Milano da mesi e già nei giorni scorsi si era diffusa la notizia della sua scomparsa poi smentita. 

"Mino ha lottato fino all'ultimo istante
con tutte le sue forze - prosegue il post -, proprio come faceva per difendere i calciatori e ancora una volta di ha resi orgogliosi di lui senza nemmeno rendersene conto. Mino è stato parte di tanti calciatori e ha scritto un capitolo indelebile nella storia del calcio moderno". Manager di calciatori importanti, ha curato la vendita di Gigio Donnarumma a Paris Saint Germain.

"Ci mancherà per sempre - aggiunge la famiglia -, il suo progetto di rendere il mondo del calcio un mondo migliore per i calciatori sarà portato avanti con la stessa passione. Ringraziamo di cuore coloro che ci sono stati vicini e chiediamo a tutti di rispettare la privacy di familiari e amici in questo momento di grande dolore".


Per ricevere le notizie direttamente su WhatsApp, memorizza il numero 327 982 50 60 e invia il messaggio "START" per procedere

30-04-2022 16:33:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA