LUNEDÌ 24 GENNAIO 2022




Il fatto

Morta a 10 anni per una challange su Tik toc, stretta una corda al collo

Aperta un'inchiesta a Palermo, la bimba deceduta in ospedale

di Redazione
Morta a 10 anni per una challange su Tik toc, stretta una corda al collo

È morta a10 anni avvolgendosi una corda al collo per una challange su "Tik toc". La tragedia a Palermo. Secondo gli inquirenti la bimba avrebbe partecipato a una 'sfida di soffocamento estremo' sul social TikTok. La piccola, la sera di mercoledì 20 gennaio, era stata portata dai genitori disperati all'ospedale "Di Cristina" dopo un arresto cardio-circolatorio: i medici del pronto soccorso erano riusciti a riavviare il battito dopo diversi tentativi. I tentativi di rianimarla I medici avevano riferito che era caduta in "coma profondo per un'encefalopatia post-anossica prolungata" e l'avevano ricoverata in terapia intensiva ma le sue condizioni erano apparse subito critiche. Poi è stata dichiarata la morte cerebrale e i genitori hanno acconsentito all'espianto degli organi per la donazione multipla. Sequestrato lo smartphone Sulla vicenda indaga la polizia che ha sequestrato lo smartphone. I genitori disperati che l'hanno trovata esanime per terra dopo l'assurda prova di resistenza nota come 'blackout challenge'. I medici del pronto soccorso sono riusciti a riavviare il battito dopo diversi tentativi e hanno eseguito diversi esami diagnostici per verificare i danni agli organi in seguito all'asfissia. La ricostruzione Secondo le prime ricostruzioni fornite dal padre, la bambina stava giovando nel bagno di casa. La piccola aveva l'estremità di una accorda stretta attorno al collo e l'altra parte attaccata alla barra porta-asciugamani, come se fosse impiccata. Accanto a lei lo smartphone. Per liberarla è stato necessario tagliare la corda, ma la piccola non dava segni di vita dopo l'assurda prova di resistenza Sul caso indaga la Polizia che ha sequestrato lo smartphone della bambina. Dopo la morte sono iniziate le procedure di accertamento previste dalla legge da parte dell'apposita commissione di clinici, in raccordo con l'autorità giudiziaria.

21-01-2021 20:56:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA