DOMENICA 01 AGOSTO 2021




La tragedia

Muore a diciassette anni promessa del calcio, dopo cinque giorni di agonia lutto a Salerno per un giovane calciatore

Andrea Gismondi era rimasto coinvolto in un incidente a Fratte

di Redazione
Muore a diciassette anni promessa del calcio, dopo cinque giorni di agonia lutto a Salerno per un giovane calciatore

Cinque giorni di agonia e il cuore ha smesso di battere. È morto ieri un giovane calciatore. A diciassette anni, Andrea Gismondi é vittima di un tragico incidente stradale. Fatale per lui lo scontro con un'auto mentre andava a scuola. L'attaccante era una promessa del calcio salernitano. Il tragico annuncio sul terribile destino del ragazzo è stato dato dalla sua società sui social. Rinviata la gara calcistica in programma oggi. Andrea, di San Saverino, lunedì scorso stava andando a scuola a Salerno con il suo scooter quando si è scontrato con un’auto. Il giovane è stato trasportato all’ospedale “San Giovanni di Dio e Ruggi D’Aragona” in gravi condizioni. I medici hanno provato a salvarlo sottoponendolo ad un delicato intervento chirurgico per ridurre il trauma cranico. Ma il ragazzo dopo giorni in rianimazione è morto. Andrea Gismondi giocava nel campionato di Promozione Campana nelle fila della Sanseverinese. Lui non giocherà più e i suoi compagni in lutto hanno rinunciato ad indossare la maglia. La società per la quale era tesserato è riuscita ad ottenere il rinvio della gara con il San Vitaliano. L’ufficio stampa della Salernitana, nei giorni scorsi, aveva lanciato un appello alla cittadinanza per le donazioni di sangue in suo favore. Ma non è servito. Andrea non c'è più, immenso il dolore famiglia, amici e quanti lo conoscevano. In lutto il calcio campano.

25-11-2018 08:26:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA