MARTEDÌ 30 NOVEMBRE 2021




Calcio

Napoli lento e sfortunato non sfonda a Genk, Milik spreca

Battuta di arresto degli azzurri nella 2a giocata di Champions

di Nicola Vanacore
Napoli lento e sfortunato non sfonda a Genk, Milik spreca

Un Napoli per molti tratti lento e prevedibile non sfonda a Genk e alla fine porta a casa un pareggio che non sa di buono per come è maturato.
Poco contano il palo di Callejon e le tre traverse di Milik prese nel primo tempo, veramente poca roba per una squadra che vuole andare avanti su tre fronti, contro un gruppo di giovanotti di belle sperenze ma niente di più.
Il Genk dal canto suo ha fatto le cose semplici ma correndo a 100 all’ora, al contrario degli azzurri.
Da rivedere soprattutto il Napoli del secondo tempo, a partire dal 4-2-3-1 che Ancelotti si ostina a riproporre, nostante il campo gridi a gran voce che questo modulo non è oggi nelle corde della  sua squadra.
Sul banco degli imputati insieme con il tecnico questa siedono anche Milik, che spreca fin troppo per un centravanti che dovrebbe essere di levatura europea e Lozano del tutto evanescente, ma è stata tutta la squadra a giocare sotto tono e con alcuni uomini fuori ruolo, primo fra tutti Fabian Ruiz più volte in difficoltà nell’impostare il gioco.
Turnover si, ma bisogna mettere in campo gli uomini migliori, qui dovrà essere bravo Ancelotti e mettereci tutta la sua esperienza per ripensare ad alcune scelte tecniche e tattiche; il tempo degli esperimenti è finito, ora bisogna fare punti e non perdere di vista gli obiettivi.
E’ presto per parlare di crisi, ma certo il Napoli dell’ultima settimana (Cagliari – Brescia Genk) è solo la brutta copia di quello spumeggiante visto a Lecce e fa pensare.
Il campanello d’allarme è suonato e domenica gli azzurri sono attesi dal difficilissimo match dell’Olimpico di Torino contro i granata degli ex Mazzarri e Verdi.

Il tabellino:

GENK (4-2-3-1) allenatore Mazzù:
Coucke; Maehle, Cuesta, Lucumí, Uronen; Berge, Hrosovsky; Ito, Hagi (91′ Heynen), Bongonda (89′ Paintsil); Samatta.

NAPOLI (4-4-2) allenatore Ancelotti:
Meret; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Mario Rui (34′ Malcuit); Callejon, Allan, Elmas (58′ Mertens), Ruiz; Lozano, Milik (72′ Llorente). All. Ancelotti

Ammoniti: Ito (G), Milik (N), Ruiz (N)

02-10-2019 21:20:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA