GIOVEDÌ 28 OTTOBRE 2021




Calciomercato

Napoli: prende forma la strategia del prossimo mercato estivo

Primi voci e qualche certezza sono emerse nel corso della serata di Football Leader

di Antonio De Felice
Napoli: prende forma la strategia del prossimo mercato estivo

Il mercato estivo del Napoli è in piena evoluzione, complice il preliminare di Champions e la richiesta di Sarri di poter lavorare a Dimaro con la squadra al completo.
Per una volta sembra che società e allenatore la pensino allo stesso modo, e così aldilà delle dichiarazioni di facciata, Giuntoli ha avuto mandato ieri dopo il lungo summit con Aurelio De Laurentiis, Alessandro Formisano e Andrea Chiavelli di procedere per i primi colpi di mercato.
Per il portiere la situazione è ormai chiara, via Rafael e Sepe e non riuscito il tentativo di spalmare l'ingaggio di Reina su due anni (Quillon agente del portiere è stato chiaro, il giocatore vuole un contratto di 3 anni ad oltre 3 milioni di euro anno) il Napoli alla fine terrà Pepe Reina fino alla scadenza naturale del contratto previsto per il 2018, una soluzione per la quale tifano Sarri e i big dello spogliatoio azzurro, di contro prenderà un secondo portiere giovane ma pronto, parliamo di Meret che quest'anno a dispetto dei suoi 20 anni la serie A l'ha conquistata sul campo con la Spal ma che è di proprietà dell'Udinese, e si sa che fra don Aurelio e il patron Pozzo gli affari alla fine vanne quasi sempre a buon fine.
Per la difesa sono in partenza Maggio e Strinic ma gli azzurri sono pronti a chiudere per il nazionale belga classe '94 Foket laterale destro, un'operazione visto che il giocatore è in scadenza di contratto il prossimo anno e che viene valutata dal Napoli fra i 6 e gli 8 milioni di euro (mentre è di 10 milioni la richiesta del club iberico) con buona pace di tutti visto che Foket considera Napoli una prima scelta.
In uscita anche Tonelli che potrebbe finire al Torino a parziale conguaglio dell'operazione Maksimovic.
Il centrocampo azzurro non si tocca e Giaccherini a parte (il Napoli proverà a trovargli una sistemazione adeguata), si cerca un vice Callejon; così continua a fliertare con Berenguer dell'Osasuna anche lui in scadenza di contratto il prossimo anno libero da subito per 9 milioni di euro (tanto vale la clausola rescissoria); mentre altro nome caldo in entrata è anche Samu Castillejo del Villareal che come Beneguer è classe '95 ma può ricoprire all'occorrenza anche il ruolo di seconda punta, e si sa mister Sarri ama avere a disposizioni uomini duttili in chiave tattica.
Resta da valutare la posizione di Grassi quest'anno in prestito all'Atalanta su cui Sarri prenderà una decisione definitiva dopo il ritiro di Dimaro (dal 5 al 25 luglio).
In attacco al momento non ci sono nomi caldi, ma considerato il recupero di Milik difficilmente ci saranno altri giocatori in entrata (SuperMario Balotelli e Raiola continuano a mandare messaggi d'amore ma al momento non sembra che il Napoli ci senta. In uscita invece cresce giorno dopo giorno la fila degli estimatori di Pavoletti e Zapata cresce giorno dopo giorno, tanto che inizia a scatenarsi una vera e propria asta per i due azzurri, e questa doppia operazione se gestita al meglio potrebbe portare nelle casse azzurre un tesoretto di oltre 30 milioni da reinvestire sul mercato per il colpo a sorpresa che i tifosi chiedono a De Laurentiis per sognare.
Intanto inizia a delinearsi il pre campionato con il Napoli con la partecipazione ai primi di agosto della squadra all'Audi cup il quadrangolare tedesco che vedrà oltre gli azzurri la partecipazione di Liverpool Atletico Madrid e Bayer Monaco.

07-06-2017 16:50:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA