GIOVEDÌ 21 OTTOBRE 2021




Il fatto

Nasconde droga in una statua della Madonna: arrestato

Vende droga con il braccialetto elettronico

di Redazione
Nasconde droga in una statua della Madonna: arrestato

Nascondeva droga in una madonnina di gesso e spacciava nonostate avesse il braccialetto elettronico a Pompei. Nella mattinata di oggi gli agenti del commissariato di Pompei, in esecuzione di un'ordinanza applicativa della misura cautelare della custodia in carcere emessa dal Giudice per le indagini preliminari di Torre Annunziata su richiesta della Procura della Repubblica, ha proceduto all'arresto di A.D.M. in quanto gravemente indiziato del reato di spaccio di sostanze stupefacenti. In particolare, nella tarda mattinata dello scorso 3 luglio, a seguito di una segnalazione anonima relativa alla possibile consegna di sostanze stupefacenti presso l'abitazione di A.D.M., residente a Pompei, sottoposto al regime degli arresti domiciliari con braccialetto elettronico per il medesimo reato e già gravato da molteplici precedenti, anche specifici, gli agenti del Commissariato di Pompei hanno effettuato una perquisizione personale e domiciliare finalizzata a dare riscontro a quanto segnalato. L'attività di polizia giudiziaria ha così dato esito positivo. Infatti sono stato trovati, occultati nei pressi di una madonnina in gesso, marijuana per un peso netto complessivo di 20,85 grammi e hashish per un peso netto complessivo di 10,15 grammi. L'attività d'indagine, coordinata da questa Procura della Repubblica, ha permesso di acquisire gravi indizi di colpevolezza a carico di A.D.M., emergendo dagli atti che lo stesso aveva continuato a gestire la sua piazza di spaccio di sostanze stupefacenti anche durante l'applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari con braccialetto elettronico, circostanza, questa, che palesava, da un lato, il carattere abituale e per nulla occasionale dell'attività illecita posta in essere dall'arrestato, e, dall'altro, l'inidoneità della meno grave misura coercitiva in atto ad impedire la reiterazione della suddetta attività delittuosa. Così A.D.M è stato portato in carcere.

28-09-2021 14:40:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA