MARTEDÌ 25 GENNAIO 2022




Il fatto

Natale, Conte parla agli italiani: a tavola massimo in 10

Il premier, stasera, illustrerà le misure del decreto

di Redazione
Natale, Conte parla agli italiani: a tavola massimo in 10

Conte parla stasera agli italiani. Il premier entro le 20,30 illustrera' le misure del governo per evitare la risalita dei contagi durante le feste di Natale. Stop agli spostamenti anche tra comuni e coprifuoco alle 22. Sono queste alcune delle regole previste in un complesso di misure illustrato oggi alle Regioni. Decreto Natale, a casa massimo 10 persone Il dpcm conterrà misure riguardante le abitazioni private: non divieti, ma la forte raccomandazione a non ospitare persone non conviventi. Possibile anche che venga introdotto un tetto al numero di invitati, anche per le festività: il massimo potrebbe essere di 10 persone. Nei giorni di festa, comunque, non si potrà uscire dal proprio comune e la raccomandazione sarà quella di stare sotto lo stesso tetto solamente con conviventi e parenti stretti. Con dpcm di Natale confermato il coprifuoco dalle 22 Il coprifuoco sarà in vigore in tutta Italia dalle 22 alle 5, per il periodo che va dal 4 dicembre al 15 gennaio (data fino a cui dovrebbe restare in vigore il dpcm). Sarà valido anche il 24 e il 31 dicembre, evitando così veglioni e feste. Proprio per la notte di Capodanno, inoltre, il coprifuoco dovrebbe essere esteso fino alle 7 del mattino del primo gennaio. Dopo le 22 si potrà uscire solamente per compravate esigenze, come il lavoro, la salute o urgenze di altro tipo. Ristoranti aperti a pranzo il 25 e 26 dicembre e l’1 gennaio I ristoranti saranno aperti a pranzo e chiusi la sera il 25 e il 26 dicembre e l’1 gennaio. La loro chiusura resta confermata tutti i giorni alle 18. La messa di Natale sarà anticipata, forse alle 20, ma la Cei è pronta a programmare più celebrazioni durante tutta la giornata per scaglionare le presenze. I negozi saranno aperti fino alle 21, con i centri commerciali che riapriranno anche nei giorni festivi. Sindaci e presidenti di Regioni potranno emanare ordinanze che chiudano alcune strade e piazze dello shopping, potendo inoltre installare dei distanziatori.

03-12-2020 16:09:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA