MERCOLEDÌ 28 SETTEMBRE 2022




Il fatto

Natale, dieci giorni rossi Conte: 'Esce solo chi ha motivi di salute e necessità'

Il premier in conferenza stampa: 'Preoccupati dalla curva dei contagi'

di Redazione
Natale, dieci giorni rossi Conte: 'Esce solo chi ha motivi di salute e necessità'

Conte sul decreto di Natale 2020 spiega subito: "Forte preoccupazione per impennata della curva. Tutta Italia rossa nei giorni festivi e prefestivi"". Si esce, quindi, sempre con l'autocertificazione per due settimane. Chi circola durante i giorni festivi deve dimostrare di muoversi per lavoro o esigenze di salute. La conferenza stampa del premier al termine di una lunghissima giornata comincia alle 21,45: "Abbiamo dovuto rafforzare le misure, è stata una decisione sofferta". Il premier non rinuncia a rivendicare i risultati: "Il metodo a zone ha funzionato, abbiamo evitato il lockodwn generalizzato. Nei prossimi giorni tutte le regioni potrebbero rientrare nell'area gialla. La situazione però rimane difficile e in tutta Europa. E tra i nostri esperti c'è forte preoccupazione che nel periodo natalizio la curva dei contagi possa subire un'impennata". Lo dice in tv a reti unificate. "Abbiamo dovuto rafforzare le misure, è stata una decisione sofferta". L'Italia per le feste di Natale sarà rossa dalla vigilia fino alla Befana: un lockdown a singhiozzo tra dieci 'rossi', solo quelli i festivi e prefestivi (il 24, 25, 26, 27, 31 dicembre 2020 e 1, 2, 3, 5 e 6 gennaio 2021) e quattro giorni 'arancione' (28, 29, 30 dicembre 2020 e 4 gennaio 2021). Il coprifuoco resta alle 22 e massimo due persone non conviventi che si possono aggiungere a tavola.
Per ricevere le notizie direttamente su WhatsApp, memorizza il numero 327 982 50 60 e invia il messaggio "START" per procedere

18-12-2020 22:16:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA