MARTEDÌ 25 GENNAIO 2022




Il fatto

Natale tra rosso e arancione, ecco chi rischia di chiudere

La decisione del governo entro oggi

di Redazione
Natale tra rosso e arancione, ecco chi rischia di chiudere

La decisione e' prevista per oggi. Italia in bilico tra zona rossa e arancione, ma il governo litiga ancora. "Forse qualche ritocchino ci sarà...". Giuseppe Conte appare ancora indeciso mentre annuncia "qualche misura ulteriore". I giorni passano e i giorni caldi delle feste di Natale si avvicinano, ma il PD continua a chiedere un Natale in rosso. Se dovesse spuntarla il fronte della massima cautela guidato da Speranza, Franceschini e Boccia, oggi stesso l’esecutivo potrebbe decidere il lockdown per i giorni festivi e prefestivi delle due settimane più a rischio, dal 24 dicembre al 6 gennaio. A quel punto questo significherebbe ristoranti chiusi, come i negozi non alimentari. Divieto di spostamento nel Comune, se non per i motivi di urgenza, salute e necessità. In tv il ministro Francesco Boccia non annuncia regali: "Si fa il cenone di Natale? La mia risposta è no, lo faremo l’anno prossimo. Ipotizzare assembramenti è folle. Noi abbiamo il dovere di salvare vite". Roberto Speranza, che ha fatto il punto a Palazzo Chigi con il premier, punta a "chiudere il più possibile" e altrettanto fermo è Dario Franceschini, per nulla disposto a cercare "mediazioni e compromessi sulla salute degli italiani. Non è dello stesso parere, però, la delegazione dei Cinquestelle. Comunque entro metà giornata le nuove misure dovrebbero essere annunciate. Allo stato i ministri stanno incontrando i presidenti di Regione per discutere le nuove misure e la campagna dei vaccini.

16-12-2020 10:53:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA