MARTEDÌ 25 GENNAIO 2022




Il fatto

Natale, ultime ore per lo shopping: dalla vigila scatta il piano anti Covid

Ecco chi chiude e chi resta aperto

di Redazione
Natale, ultime ore per lo shopping: dalla vigila scatta il piano anti Covid

Ultime ore per gli acquisti di Natale. Per il 24 dicembre pronto a scattare il piano deciso dal governo Conte. Chi è in ritardo con i regali dovrà dirigersi verso i negozi che potranno restare aperti seppure non sono pochi. 

I giorni rossi

Nei giorni "rossi" saranno aperti i negozi di beni alimentari e di prima necessità, le farmacie e le parafarmacie, le edicole, i tabaccailavanderieparrucchieri barbieri. Aperti anche ferramenta, negozi di elettrodomestici, rivenditori di articoli sportivi e per il tempo libero, così come fiorai, lavanderie e distributori di benzina. Resteranno chiusi centri estetici e centri commerciali. Per i negozi di abbigliamento scatta la chiusura. Restano aperti, però, i negozi di vendita al dettaglio di calzature per bambini e neonati, come pure quelli di biancheria personale. Bar e ristoranti chiusi, ma potranno comunque effettuare servizio d’asporto e consegne a domicilio dalle 5 del mattino alle 22. Chiusi musei e mostre, teatri, cinema, palestre, attività di sale giochi, sale scommesse, bingo (anche nei bar e nelle tabaccherie).

I giorni arancioni

Nei giorni "arancioni" i ristoranti e le altre attività di ristorazione, compresi bar, pasticcerie e gelaterie, sono aperti esclusivamente per la vendita da asporto (dalle 5 alle 22) e per la consegna a domicilio (senza limiti di orario). Restano chiuse sale giochi e sale scommesse, ma anche bingo e casinò presenti all’interno di locali adibiti ad attività differente. Sono chiuse palestre e piscine, restano fermi anche gli impianti sciistici. Sono chiusi centri benessere e centri termali. Restano chiusi musei, cinema e teatri, centri sociali e ricreativi, chiusura di parchi tematici e di divertimento, salve attività ricreative, ludiche ed educative, sospensione di eventi, congressi, spettacoli dal vivo, discoteche. 

Aperti naturalmente i negozi di beni alimentari e di prima necessità, le farmacie e le parafarmacie, le edicole, i tabaccai, lavanderie, parrucchieri e barbieri. Resteranno aperti anche ferramenta, ottici, fiorai, librerie, cartolerie, informatica, abbigliamento per bambini, giocattolai, profumerie, pompe funebri, distributori automatici.

22-12-2020 15:00:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA