DOMENICA 03 LUGLIO 2022




La visita

Non solo Pompei, un patto per le città vesuviane. De Vincenti in tour: "Un contratto di sviluppo con Governo e Regione"

Il ministro fa tappa nella città degli Scavi e a Torre Annunziata: "Pronti per l'estate"

di Redazione
Non solo Pompei, un patto per le città vesuviane. De Vincenti in tour:

Non solo Pompei. Per il governo Gentiloni è un’occasione di riscatto per più città. Il Grande progetto Pompei come strumento di sviluppo e rilancio non solo della città degli Scavi e del Santuario, ma anche per i comuni che la circondano.
Il ministro Claudio De Vincenti, in visita alla città mariana ha incontrato gli operatori turistici del territorio, dopo avere dedicato una breve visita in basilica all'arcivescovo Tommaso Caputo. A chi gli chiedeva se ritenesse utile una "legge speciale" per Pompei, ha risposto: "Lo strumento potrebbe essere il Contratto istituzionale di sviluppo, che è una specifica codificazione normativa". Un’idea che ha sviluppato nella sua tappa a Torre Annunziata. Governo, Regione e comuni dell'area Vesuviana: è l'idea lanciata dal ministro nel comune al voto in primavera. Insieme al sindaco Giosuè Starita e ai consiglieri regionali Mario Casillo e Loredana Raia, l'esponente del governo Gentiloni ha posto l'accento ''sulle bellezze si queste zone, che vanno valorizzate rilanciando l'idea della Buffer Zone. Attraverso la valorizzazione di queste bellezze naturali e archeologiche - ha concluso De Vincenti - sarà possibile dare nuovo slancio a queste aree. I fondi? Oltre a quelli dell'Hub ferroviario, anche quelli dei programmi operativi nazionali ed europei''.  "Con gli operatori del territorio - ha aggiunto al termine della visita il ministro - abbiamo ragionato del ruolo che il Grande progetto Pompei per lo sviluppo della città e dei comuni circostanti. Questa è un'area importantissima, sia dal punto di vista archeologico che del paesaggio e delle bellezze naturali, che va valorizzata per intero, da Ercolano a Pompei a Torre Annunziata, mediante i progetti infrastrutturali come l'hub".
Quanto ai tempi, De Vincenti ha spiegato: "Dobbiamo lavorarci su nelle prossime settimane, ma non escludo che prima o a ridosso dell'estate si possa arrivare a un accordo tra le istituzioni sulle modalità". Con monsignor Caputo, il ministro ha avuto un incontro privato durante il quale sono stati esposte le diverse attività di servizio e sociali in favore dei cittadini più svantaggiati. 


Per ricevere le notizie direttamente su WhatsApp, memorizza il numero 327 982 50 60 e invia il messaggio "START" per procedere

27-04-2017 20:41:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA