GIOVEDÌ 01 DICEMBRE 2022




Castellammare

Opposizioni sull'Aventino, disertano il consiglio: "Esposto alla Procura sullo sgombero di ieri"

Dopo lo strappo sulle Terme, le minoranze non si presenteranno in aula oggi pomeriggio

di Redazione
Opposizioni sull'Aventino, disertano il consiglio:

Le opposizioni salgono sull'Aventino. Non saranno in aula oggi pomeriggio per un consiglio comunale convocato sulle politiche sociali. Lo strappo avvenuto ieri con lo sgombero degli ex lavoratori delle Terme ha delle conseguenze che dureranno a lungo. Amato, Vozza, e Ungaro insieme annunciano che andranno in Procura: "Il consiglio ieri non poteva avvenire a porte chiuse". Contestata la decisione del Presidente Melisse di procedere allo sgombero degli ex termali, che ha determinato l'abbandono dell'aula da parte anche delle opposizioni. Nel frattempo sinistra, centrodestra e Cinquestelle hanno deciso di disertare l'aula. Afferma il capogruppo Ungaro: "Questa amministrazione va avanti a colpi di maggioranza. Inutile il nostro contributo". Il capogruppo dei grillini torna a chiedere le dimissioni di Melisse: "Non garantisce tutta l'aula, fa solo quello che dice il capogruppo del Pd Francesco Iovino". Un errore mandare via gli ex dipendenti delle Terme anche per l'ex sindaco Salvatore Vozza: "Sbagliato chiudere le porte. Ad esasperare gli animi sono state le improvvide dichiarazioni della maggioranza. Gli eccessi non sono da giustificare, ma comunque da capire". 


Per ricevere le notizie direttamente su WhatsApp, memorizza il numero 327 982 50 60 e invia il messaggio "START" per procedere

24-03-2017 13:01:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA