DOMENICA 03 LUGLIO 2022




Castellammare

Pannullo ci riprova: "Sarò il candidato del Pd ma voglio mani libere sulle liste"

Nominato il commissario prefettizio: é Gaetano Cupello. L'ex sindaco contro i dissidenti: "Avevo ragione quando parlavo di poteri forti"

di Mariella Parmendola
Pannullo ci riprova:

Parla già da candidato. Appena uscito da Palazzo Farnese ha già in mente di rientrarci dalla porta principale, vincendo le prossime elezioni di primavera. "Sarò il candidato del Pd e di un cartello di liste del mondo delle associazioni e delle professioni". Si sente sicuro di sé il sindaco mandato a casa meno di 24 ore fa. Intanto il prefetto nomina al suo posto Gaetano Cupello, capo di gabinetto a Napoli. Sciolto il consiglio comunale con 14 firme, sarà lui a governare il comune fino a quando non si conoscerà il nuovo sindaco a cui andrà il compito di rompere la sequenza di scioglimenti anticipati. "Io voglio le mani libere nel scegliermi i compagni di viaggio" dice in una sala piena di supporter. "Il pd regionale ha detto che si finisce con Pannullo e si riparte con Pannullo. Ma dovremo andare oltre il Pd". Dice l'ex sindaco a cui è stata tolta la fascia ieri sera dopo soli 18 mesi di governo. E le parole più dure sono per gli ex alleati: "Portatori di interessi imprenditoriali che vanno contro la città". Rincara la dose quando si riferisce al vicesindaco Pesenti: "Nelle ultime 48 ore ho capito che le mie preoccupazioni erano motivate". Poi rivendica i suoi risultati mettendo la Villa comunale e la Reggia di Quisisana in testa alla classifica. "Il candidato del Pd sarò io". Si ricomincia da Pannullo in campo. La palla ora passa agli avversari.
Per ricevere le notizie direttamente su WhatsApp, memorizza il numero 327 982 50 60 e invia il messaggio "START" per procedere

06-02-2018 20:09:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA