VENERDÌ 22 OTTOBRE 2021




Il parere

Perché gli italiani si sono affidati allo shopping online durante il Covid-19

Come sta cambiando l'e-commerce dopo la pandemia

di Red
Perché gli italiani si sono affidati allo shopping online durante il Covid-19

La fiducia dei consumatori nello shopping online dipende direttamente da alcuni fattori.
Durante la pandemia da Covid-19 è stata evidenziata la connessione tra fiducia dei clienti e risultati prodotti durante questo periodo.

La scalata dell’e-commerce è iniziata rapidamente durante seconda metà degli anni '90, dove la tecnologia web ha svolto un ruolo importante in questo decennio. Internet è diventato essenziale per noi ed è il modo più importante per comunicare e connettersi con gli altri. Siamo in grado di raccogliere tutte le informazioni di cui abbiamo bisogno, così come facciamo acquisti online, servizi bancari online, marketing online, pubblicità direttamente online. Lo shopping online è una forma di e-shopping che consente ai consumatori di acquistare direttamente beni o servizi da un venditore utilizzando gli strumenti presenti sul web.

Shopping online durante le pandemia

È stato dimostrato che lo shopping online offre maggiore soddisfazione ai consumatori moderni che cercano comodità e velocità. Lo shopping online è diventato molto importante nel 21° secolo poiché è considerata la modalità più semplice e conveniente per effettuare ordini e acquisti.

La crisi globale della pandemia di COVID-19 ha iniziato a devastare l'economia mondiale e l'assistenza sanitaria, accendendo paura e incertezze tra miliardi di persone. Così durante il lockdown per molte persone in Italia come nel resto d'Europa, hanno fatto ricordo agli acquisti online, per i propri bisogni, ma spesso anche come forma di passatempo e svago, dato che è dimostrato come lo shopping possa ottenere buoni effetti a livello psicologico su alcune categorie di persone.

Come sta cambiando l’e-commerce per effetto del Covid-19

Lo shopping online è la soluzione facile per la vita frenetica nel mondo di oggi, specialmente durante il COVID-19, visto che è possibile eseguire acquisti direttamente dal proprio venditore. Ora le persone hanno più opzioni per scegliere i loro prodotti e servizi mentre fanno acquisti attraverso una piattaforma online. È diventato un segmento ampio e importante nella nuova economia digitale negli ultimi 10 anni, come sostengono anche i saggisti Hostler, Yoon e Guimaraes. Il grande aumento dell'e-shopping per il marketplace italia, insieme allo sviluppo della tecnologia dell'informazione, ha avuto un profondo impatto sull'economia mondiale. L'e-shopping consente ai commercianti regionali di essere meno locali e più globali e riduce anche le barriere commerciali. Internet è diventato uno dei canali di acquisto più popolari e ha cambiato le abitudini di acquisto dei clienti, in gran parte attraverso il rapido sviluppo tecnologico. Ciò ha consentito una significativa riduzione dei costi e una opportunità dello sforzo e del tempo coinvolti nelle attività di acquisto.

Nuove realtà alternative nel campo del marketplace online

 Inoltre è importante sottolineare come attraverso questo tipo di attività sia più semplice scoprire segmenti nuovi e realtà alternative che operano nel settore dell'e-commerce, come nel caso del portale di Mooza, che segue il trend della vendita di prodotti realizzati a mano, con un modello economico sostenibile ed etico che sta già dando risultati apprezzabili nel resto dell'Europa continentale. Nuove abitudini e trend si delineano nel campo dello shopping online, dove lontano dalla grande catena di distribuzione stanno venendo fuori altri modelli che fanno del Made in Italy il proprio marchio di fabbrica, valorizzando le specifiche qualità e conoscenze del settore del manifatturiero e dell’artigianato. Il tutto viene promosso tramite il mondo del web dove tutto avviene in tempo reale e con una velocità raddoppiata rispetto al marketing tradizionale.

L'e-commerce ha prosperato nel 2020 a causa della chiusura dei negozi e della paura degli acquirenti di contrarre il coronavirus in pubblico. E i dati del primo trimestre del 2021 mostrano che il coronavirus sta ancora avendo un impatto sulla spesa al dettaglio. Le vendite online sono aumentate del 39%, quasi il triplo rispetto al biennio precedente.

07-07-2021 10:08:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA