DOMENICA 01 AGOSTO 2021




fotografia

PHOTORE(F)USE - collettiva di fotografia di Alessia Della Ragione, Francesco Nappo, Nicolas Pascarel, Corrado Pastore, Gigi Viglione

martedì 29 novembre 2016 ore 18,00

di Annalaura Gaudino
PHOTORE(F)USE - collettiva di fotografia di Alessia Della Ragione, Francesco Nappo, Nicolas Pascarel, Corrado Pastore, Gigi Viglione

Martedì 29 novembre 2016, dalle ore 18, sarà la mostra PHOTORE(F)USE, con le fotografie di Alessia Della Ragione, Francesco Nappo, Nicolas Pascarel, Corrado Pastore, Gigi Viglione, a chiudere con una interessante sunto attraverso immagine la quinta edizione di “Say no to trash”, rassegna ideata da Sabrina Vitiello e ospitata presso Home&More, che invita a riflettere su ecosostenibilità e ambiente attraverso l'arte.

Il suo spazio di Via Santa Brigida ha ospitato infatti, per l'edizione 2015/2016 le opere di Mena Pezzullo, Salvatore Falco, Stefania Raimondi e Mary Cinque. A tirare le somme di una riflessione lunga un anno saranno gli scatti di cinque fotografi che già nel corso della loro ricerca artistica pregressa hanno avuto modo di confrontarsi con un tema tanto delicato come quello del rispetto per l'ambiente e il territorio e che intendono esprimere in tale occasione il loro punto di vista.

 

Anche il rifiuto ha il suo inconscio. Come la fotografia che lo ritrae: lo scatto comunica, oltre l’immagine. E l’artista si lascia usare dalla fotografia, eh sì, teoria indigesta al milieu fotografico, come scrive Franco Vaccari nel suo saggio “ Fotografia e inconscio tecnologico - spiega Sabrina Vitiello - Senza lasciarsi travolgere dalle tempeste culturali degli anni 60, o dal precedente concetto

di inconscio ottico in Benjamin, o l’object trouvè di Duchamp, spesso la fotografia mette

in forma quanto il fotografo-autore non ha visto, aprendogli (ma senza viverla come diminutio) l’ampio concetto della filosofia delle immagini. E l’autore unisce nello scatto se stesso, la strutturazione tecnologica e culturale dell’immagine, l’autosufficienza dell’immagine stessa: ed ecco “l’altro paesaggio”, rappresentato dal territorio abbandonato, dall’oggetto consumato, che è vivo e comunica con energia il suo essere protagonista. Say no to trash n.5 coinvolge 5 artisti fotografi che elevano a primo attore il rifiuto, seguito da un imperativo: cambiare il modo di consumare e il modello di desiderio, orientare i nostri desideri verso ciò che cura la Terra e non verso ciò che la distrugge. E il messaggio viene colto con chiarezza in ognuna delle fotografie della collettiva. Say yes to zero waste, dunque.

 

Nel corso della serata sarà in oltre dedicato un momento al libro di Sabrina Vitiello “Mi Rifiuto di” (ed. Marchese Editore) e sarà presentato in anteprima il secondo numero di Racna Magazine On Paper, all'interno del quale è contenuto il poster dedicato proprio a “Say no to trash”.

Questo evento è un'occasione per conoscere e approfondire il progetto di sensibilizzazione e attenzione per l'ambiente che nasce proprio fra le mura di Home&More e che ha trovato molteplici espressioni attraverso l'arte, la letteratura, e un luogo in cui scoprire che un mondo più green oltre che un sogno  è una possibilità.

 

Chiara Reale | promozione, comunicazione, management dell'arte

0039/3805899435

25-11-2016 16:54:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA