MARTEDÌ 24 MAGGIO 2022




Il fatto

Picchia donna per rapinarla nel centro di Sorrento, arrestato

Trentaquattrenne incastrato dalle immagini della videosorveglianza

di Redazione
Picchia donna per rapinarla nel centro di Sorrento, arrestato

Prende alle spalle la sua vittima, le tappa la bocca per impedirle di urlare e prenderle i soldi nel centro di Sorrento. Ma non si ferma. La picchia violentemente quando si accorge che lei non vuole cedere la borsa.

Nella mattinata, i Carabinieri della Compagnia di Sorrento, in esecuzione di un’ordinanza applicativa della misura della custodia cautelare in carcere, emessa dal Gip di Torre Annunziata su richiesta della Procura della Repubblica, hanno proceduto all’arresto di un 34enne di Sorrento, gravemente indiziato del reato di tentata rapina ai danni di una donna.

Le indagini, condotte dai militari della Stazione Carabinieri di Sorrento e coordinate da questa Procura della Repubblica, hanno consentito di raccogliere gravi indizi di colpevolezza a carico dell’indagato.  

La tentata rapina, dalla connotazione particolarmente violenta, è stata consumata nel centro di Sorrento il 18 marzo 2022.

In quella circostanza la vittima, mentre era a piedi, era stata avvicinata da un uomo che, dopo averla spinta contro il muro tappandole la bocca con la mano, le aveva intimato di consegnargli i soldi.

Al rifiuto della signora, l’autore del reato l’aveva strattonata e colpita ripetutamente con pugni al capo, tentando, senza successo, di sottrarle la borsa che la donna teneva saldamente tra le mani, e procurandole significative lesioni personali.  

L’evento è stato oggetto di immediato impegno investigativo da parte dei militari dell’Arma.  

L’analisi delle informazioni raccolte e dei filmati dei sistemi di videosorveglianza privati ha consentito di ricostruire le fasi concitate e violente dell’aggressione alla vittima, la resistenza opposta dalla stessa e la successiva fuga dell’aggressore, e di pervenire, con ragionevole certezza, all’individuazione dell’indagato quale autore del reato contestato.

Dopo le formalità di rito, il rapinatore che risponde altresì del reato di lesioni personali, è stato portato in cella a Poggioreale.     


Per ricevere le notizie direttamente su WhatsApp, memorizza il numero 327 982 50 60 e invia il messaggio "START" per procedere

30-04-2022 17:42:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA