SABATO 07 DICEMBRE 2019
Sport

Pilates in amaca, arriva l'ultima frontiera del fitness per vincere le paure e migliorarsi

Alla Win Club introdotto un corso di antigravity che allena contemporaneamente corpo e mente

di Christian Apadula
Pilates in amaca, arriva l'ultima frontiera del fitness per vincere le paure e migliorarsi

Vincere la paura del passato, guardare con ottimismo al futuro. Obiettivi che tutti vorrebbero raggiungere, ma pochi sanno che per avvicinarcisi sempre più non è importante allenare solo la mente, anche il corpo può fare la sua parte. Sperimentare una nuova consapevolezza di sè, seguendo un corso di antigravity è una delle strade da percorrere. Applicare lo Yoga e il pilates, muovendosi in sospensione, lontano da terra, aiuta l'autostima e allontana gli spettri del passato. Ne è convinta Anna D'Auria, l'istruttrice di Castellammare che, insieme alla sua socia Carmen Cimmino, rappresenta l'anima della Win Club a Santa Maria la Carità. Del resto chi segue il motto delle due insegnanti sa che ogni traguardo è raggiungibile, basta non arretrare mai davanti alle difficoltà. La nuova frontiera del fitness, è quella che prevede un tipo di allenamento eseguito in assenza o quasi di gravità
Tutte le attività quotidiane e sportive sono svolte con il peso costante sulle spalle della forza di attrazione terrestre. Oltre a tenere incollati al suolo, la forza di gravità preme sul corpo appesantendo legamenti, articolazioni e muscoli. Un peso non è altro che la forza con cui la terra attrae a sé ed è proporzionale alla massa corporea dell’individuo. Avere un peso maggiore significa quindi fare più fatica a saltare, a camminare o a svolgere qualsiasi gesto che tenda in qualche modo ad allontanare il corpo dalla terra. I malesseri occasionali o sistematici a carico della colonna vertebrale, sono provocati dalla forza di gravità e quindi dal peso. Per questo, quando si soffre di mal di schiena e si è in soprappeso, il primo consiglio del medico è quello di dimagrire. Diminuire la massa corporea è il primo passo per alleggerire il carico sulle giunture. Il secondo è quello di rendere l’apparato muscolo-scheletrico migliore dal punto di vista funzionale. Allenarsi, praticando uno sport, dal punto di vista bio-meccanico, significa proprio questo. Togliere massa grassa aumentando di contro quella magra, si traduce in una maggiore efficienza fisica. Il grasso rappresenta una zavorra aggiuntiva che tende a schiacciare il corpo verso terra. I muscoli sono invece il mezzo che l’essere umano ha per opporsi a questa tendenza. Tutte le attività anti gravità si propongono, in primo luogo, di ridurre tramite tutori sospensori la forza esercitata sul corpo ed in seconda battuta di allenare i muscoli sfruttando questo regime favorevole. Sfruttando l'assenza di gravità, ma avendo soprattutto fiducia nelle proprie possibilità si puà imparare a volteggiare. Guardando Anna D'Auria sembra impossibile imitarla, ma poi seguendone gli insegnamenti volare come fa lei diventa possibile. E basta una capovolta all'indietro per chiudere con il passato e guardare al futuro. 

15-03-2016 17:54:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO