LUNEDÌ 17 FEBBRAIO 2020
Il caso

Pompei, mamma tenta di lanciarsi nel vuoto con i due figli piccoli: salvata

La donna bloccata dai carabinieri mentre minacciava di uccidersi con i bimbi di 2 e 5 anni

di redazione
Pompei, mamma tenta di lanciarsi nel vuoto con i due figli piccoli: salvata
Voleva uccidersi, portando con sé nel tragico volo i suoi due bambini. Salvata da carabinieri una mamma, di 29 anni, con due figli di 2 e 5 anni, che aveva deciso di buttarsi dal balcone con i piccoli in braccio. Il gesto estremo dopo la separazione con il marito si stava per compiere in un appartamento a Pompei. Chiamati dai vicini sotto choc, che si sono accorti della donna sul balcone con i figli disperati, i carabinieri sono riusciti a bloccarla prima che mettesse fine alla sua vita e a quella dei suoi bambini. Urlando la mamma minacciava di buttarsi dal terzo piano di un palazzo di Piazza Unità d'Italia. La donna si era chiusa in casa, ma i militari sono riusciti a sfondare la porta. È stata una questione di attimi. In velocità un maresciallo, Angelo Esposito, li ha afferrati tutti e tre prima che lei si accorgesse di quanto stava accadendo. Un intervento che ha salvato tre vite impedendo che la disperazione della donna portasse tutti nel baratro della morte. La giovane mamma è stata portata all'ospedale Maresca a Torre del Greco e i bambini affidati a parenti come spiega il Mattino. Poi sarà l'ufficio delle politiche sociali del comune ad occuparsi del caso decidendo se la mamma è nelle condizioni di continuare ad occuparsi dei suoi piccoli bimbi.
24-01-2020 09:11:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO