SABATO 16 OTTOBRE 2021




Il fatto

Quarta ondata per l'estate, sulle riaperture Draghi: "Serve rigore se non il rischio c'è'

L'allarme degli esperti sulla ripresa di tante attività

di Redazione
Quarta ondata per l'estate, sulle riaperture Draghi:

Se tutto non va come previsto dal governo, può arrivare una quarta ondata. Gli esperti la prevedono in estate. Bar e ristoranti riaperti in zona gialla, solo negli spazi all’aperto. Questo avviene da 48 ore, ma le strade si sono già affollate. Via libera a teatri, live club, sale concerto. Anche le lezioni a scuola tornano a essere in presenza alle superiori: in zona rossa la presenza è garantita dal 50% al 75%, mentre in zona gialla e arancione dal 70% al 100%. E ancora: semaforo verde per gli spostamenti tra Regioni. «Il Governo ha preso un rischio, un rischio ragionato, fondato sui dati, che sono in miglioramento.

Questo rischio che abbiamo preso e che sicuramente incontra le aspettative dei cittadini però si fonda su una premessa, che quei provvedimenti che governano il comportamento nelle attività riaperte siano osservati scrupolosamente», ha detto il premier Mario Draghi, annunciando il nuovo Decreto Covid. Per alcuni membri della comunità scientifica, però, le riaperture potrebbero essere state fatte troppo in fretta e la conseguenza, se le prescrizioni non verranno rispettate con rigore, potrebbe portare a una quarta ondata di contagi.

28-04-2021 13:39:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA