MARTEDÌ 30 NOVEMBRE 2021




Il fatto

Ragazzi uccisi, il camionista ha sparato 11 colpi mentre l'auto fuggiva

La verità dalle immagini della videosorveglianza

di Redazione
Ragazzi uccisi, il camionista ha sparato 11 colpi mentre l'auto fuggiva

Voleva uccidere. È accusato di condotta intenzionale. Con una pistola Vincenzo Palumbo ha sparato 11 colpi contro la Fiat Panda in cui c'erano Giuseppe Fusella e Tullio Pagliaro. Camionista accusato di duplicd omicidio. Cinque colpi hanno raggiunto l'auto con a bordo i due ragazzi, mentre si stava allontanando. I due giovani sono stati feriti alla testa dai colpi di pistola, che hanno bucato il tetto. La scena è stata ripresa dalle immagini della videosorveglianza e si vede l'auto mentre si allontana dall'abitazione di Palumbo, ma poi fa una carambola rimasta senza guida. Durante l'interrogatorio reso al procuratore aggiunto di Napoli Pierpaolo Filippelli, Vincenzo Palumbo ha riferito agli inquirenti della Procura di Napoli di essere stato svegliato dal sistema d'allarme della sua abitazione, che di avere preso la sua pistola, che custodiva sotto il letto dopo avere subito un furto lo scorso 4 settembre, per poi uscire sul terrazzo di casa con l'intenzione di respingere i ladri. Palumbo ha anche detto di avere visto un giovane scappare dalla sua proprietà: il ragazzo, dopo avere udito le sue grida, si è rifugiato nella Fiat Panda che lo attendeva con il motore accesso. A questo punto il camionista riferisce di avere sparato 4 o 5 volte malgrado la sua pistola si fosse inceppata dopo il primo colpo.

30-10-2021 23:02:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA