MARTEDÌ 22 OTTOBRE 2019
la notizia

Ragazzo 27enne vuole denunciare i suoi genitori: sono nato senza il mio consenso


Arriva dall’India la storia di Raphael Samuel antinatalista che contesta la sua nascita

di redazione
Ragazzo 27enne vuole denunciare i suoi genitori: sono nato senza il mio consenso


È un caso ai limiti del paradossale e viene dall'India, quello che in questi giorni sta interessando il popolo del web, dove Raphael Samuel di 27 anni, vuole denunciare i propri genitori per averlo messo al mondo senza il suo consenso, una notizia che è divenuta talmente virale al punto che tutti i network mondiali ne stanno parlando.
Il giovane si ritiene un che "antinatalista”, e fa parte di un movimento divulga questi concetti prevalentemente sul web, sta provando a diffondere un pensiero sostenuto nel passato da pensatori, filosofi e letterati come Giacomo Leopardi e Arthur Schopenhauer; secondo tale filosofia, i genitori non hanno diritto a mettere l mondo un figlio che non ha accettato di nascere.
Samuel ha anche spiegato ai giornalisti che i figli hanno il diritto di sapere per quale motivo i genitori li hanno messi al mondo.
Questo visione della vita da pate di Raphael Samuel lo sta rendendo famoso in tutto il mondo, aldilà del fatto si dichiara misantropo e nichilista.
In buona sostanza il giovane vorrebbe che le persone venissero rispettate per quello che sono e che i bambini messi al mondo con consapevolezza e non solo per rendere più felice i genitori che li hanno procreati o i famigliari.
Navigando sul web non sarà difficile imbattersi su  un video che ha postato Youtube, in cui spiega nel dettaglio le sue posizioni sull'argomento.

 

06-02-2019 12:49:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO