LUNEDÌ 29 NOVEMBRE 2021




Il caso

Raid a Castellammare contro anziani, arrestato il ragazzo con la felpa nera: accusato di tentato omicidio

Sette le persone finite in ospedale, incastrato dalle immagini della videosorveglianza

di Redazione
Raid a Castellammare contro anziani, arrestato il ragazzo con la felpa nera: accusato di tentato omicidio

E' crollato, raccontando tutto agli inquirenti. Arrestato il ragazzo che ieri è stato fermato in quanto sospettato di essere l'aggressore seriale di anziani che ha terrorizzato Castellammare. Portato questa mattina in cella, il giovane di 22 anni è stato incastrato grazie alle immagini della videosorveglianza e all'incessante lavoro investigativo dei carabinieri, agli ordini del maggiore Donato Pontassuglia. E' accusato di tentato omicidio. Sarebbe un giovane con problemi psichici, che vive nel quartiere di Privati, che agiva da solo armato di un bastone e poi fuggiva a piedi. Coperto da una felpa nera, è stato comunque riconosciuto dai militari. Sette gli anziani feriti in pochi giorni, sempre nella stessa zona di Castellammare tra via Marconi e via Denza. Le vittime tutte finite in ospedale, per fortuna senza gravi conseguenze, con la testa rotta da un oggetto contundente di cui è armato l'aggressore. Pensionati, over 70, che dopo avere subito uno o più colpi alla testa, restavano sanguinanti e in stato confusionale. Sono dovuti ricorrere tutti alle cure del pronto soccorso dell'ospedale San Leonardo e dimessi con prognosi di sette giorni.  Dalle analisi della video-sorveglianza, che è installata nelle strade del centro cittadino, dove si sono verificate le violenze agli anziani, emerge che l'aggressore abbia finora agito da solo. Resta da capire cosa lo abbia spinto ad armarsi e rendersi protagonista di una serie di aggressioni che hanno terrorizzato una città. 

28-09-2018 13:08:00 © RIPRODUZIONE RISERVATA